Catania

Catania, ritrovato teschio vicino la biblioteca Ursino-Recupero: aperta inchiesta

palazzo ingrassia unict
La zona circostante Palazzo Ingrassia e la biblioteca Ursino-Recupero si è resa teatro di un ritrovamento che ha fatto partire un'indagine.

Nel corso del primo pomeriggio di ieri, 11 marzo, la biblioteca civica Ursino Recupero di Catania è stata teatro di una scoperta che ha decisamente allarmato il personale: il ritrovamento, da parte di una ragazza, di alcuni frammenti di ossa craniche.

Un dipendente dell’Università, testimone della vicenda, ha raccontato gli attimi del rinvenimento del teschio, spiegando che un gruppo di ragazzi stava giocando a pallone proprio nel giardino della Chiesa di San Nicolò l’Arena quando, uno di loro, ha accidentalmente calciato la sfera vicino ad una delle vecchie caditoie dell’edificio. A quel punto, una ragazza scesa con l’intento di recuperare il pallone ha intravisto quello che sembrava un teschio umano.

La giovane, sconvolta, ha dunque deciso di entrare nel dipartimento di Scienze della Formazione per lanciare l’allarme. Apprendendo la notizia, i professori hanno quindi deciso di contattare immediatamente le forze dell’ordine.

L’evento, avvenuto nei pressi dell’attiguo Palazzo Ingrassia che ospita la facoltà di Anatomia Umana, potrebbe far parte di una casualità ma la polizia, che ha effettuato un sopralluogo e verificato che l’oggetto in questione sembrasse un teschio umano antico, non ha al momento escluso alcuna possibile pista.

Advertisements

Sfrutta i vantaggi di TEMU destinati agli studenti universitari per ottenere un pacchetto buono di 💰100€. Clicca sul link o cerca ⭐️ apd39549 sull'App Temu!

La Procura di Catania ha dunque aperto un fascicolo e contattato un paleontologo, il quale potrà accertarsi delle effettive origini del reperto.


UNICT – STMicroelectronics assegna 12 premi studio agli iscritti