In Copertina Libri e Letteratura

Libri da leggere nel 2024: 10 letture da non perdere

libri-da-leggere-2024
Libri da leggere nel 2024: ecco 10 consigli di lettura per riempire le giornate di relax e riposo del nuovo anno.

Uno dei buoni propositi più gettonati di anno in anno è certamente quello di trovare più tempo per sé stessi e per il relax. Tuttavia, non sempre questo obiettivo viene portato a termine, venendo trascinati dalla routine quotidiana. Ma come fare per riuscire a ricavare uno spazio da dedicarsi nella vita quotidiana? Un’idea è quello di farlo ponendosi piccoli obiettivi e dedicandosi anche brevemente ma con costanza ad attività di svago.

Un punto di partenza per gli amanti della lettura può essere quello di stilare una lista di libri interessanti da leggere durante l’anno, in modo tale da avere un piacevole obiettivo da compiere. Ecco quindi un elenco di 10 suggerimenti di libri da leggere nel 2024.

Demon Copperhead

Un primo spunto di lettura per il 2024 non può che essere “Demon Copperhead”, romanzo di Barbara Kingsolver pubblicato nel 2023. Titolo vincitore del Premio Pulitzer 2023 e del Womens Prize for Fiction 2023, la storia narrata è ispirata al David Copperfield di Dickens.

Advertisements

Sfrutta i vantaggi di Amazon Prime destinati agli studenti e ottieni uno sconto sull'abbonamento tramite LiveUniversity. Iscriviti ora e ottieni tre mesi gratis!

L’azione si svolge negli Stati Uniti del Sud e racconta la storia di un ragazzo la cui avventura inizia dal momento stesso in cui è venuto al mondo. Il romanzo ripercorre la vita di Demon, tra le difficoltà della vita quotidiana dei giorni nostri fino al successo e alla caduta dal punto più alto che il protagonista aveva raggiunto. Tuttavia, Demon è come David Copperfield: destinato a combattere e sopravvivere.

Angeli e Demoni

Per gli amanti del thriller, un romanzo che ha riscosso molto successo scritto dalla penna di Dan Brown. Ambientato a Roma, è probabilmente una delle storie di Robert Langdon preferite dai fan del genere.

Durante il conclave per l’elezione di un nuovo papa, uno scienziato viene trovato marchiato a fuoco come succedeva con gli Illuminati. Nel frattempo, quattro cardinali vengono rapiti e man mano subiscono la stessa sorte. Toccherà al professor Langdon risolvere tutti gli enigmi per raggiungere la soluzione nel minor tempo possibile in modo da salvare più vite e lo stesso Vaticano.

Le sette lune di Maali Almeida

Romanzo del 2023 scritto da Shehan Karnatilaka, scrittore cingalese che con questa storia ha vinto l’International Booker Prize del 2022. La vicenda raccontata è un’avvincente avventura dal sapore esotico e lontano dalle ordinarie influenze occidentali.

Maali è un fotografo di guerra che ama il gioco d’azzardo e nasconde la propria omosessualità. Tuttavia, una mattina si sveglia nell’aldilà e scopre di essere morto annegato in un fiume. Ma per Maali c’è ancora una missione da compiere: assicurarsi che la sua collezione di fotografie compromettenti che potrebbero stravolgere il destino dello Sri Lanka non vada perduta. Ha quindi a disposizione sette lune, e quindi sette notti, per contattare le due persone che ha amato di più al mondo per condurli alla scatola, mentre cercherà di capire chi l’ha ucciso.

Il passeggero

Tra i libri da leggere nel 2024 per chi è alla ricerca di una storia che tiene con il fiato sospeso, la risposta giusta potrebbe essere “Il passeggero” di Cormac McCarthy. Il motivo del titolo è spiegato proprio dal mistero principale della storia.

Durante un’immersione notturna, Bobby trova un aereo con nove persone morte all’interno. Tuttavia, nel mezzo è presente un decimo posto che non è occupato da nessun corpo: dove sarà finito l’ultimo passeggero presente sulla lista? A chiederlo sono anche due emissari governativi, le cui domande fanno capire a Bobby che è il caso di fuggire, come ha sempre fatto nella vita.

Radici bionde

Per chi è alla ricerca di spunti di riflessione e nuovi punti di vista, “Radici bionde” di Bernardine Evaristo è sicuramente un ottimo punto di partenza. Infatti, nel testo, l’autrice ha immaginato un mondo dove la schiavitù è stata “ribaltata”: i bianchi, chiamati “bianki”, sono usati come schiavi lontano dall’Europa da parte dei neri, indicati come “nehri”.

Particolare anche la struttura del libro, suddiviso in due parti che raccontano due diversi punti di vista. Uno è quello di una ragazza bianca resa schiava, mentre il secondo è quello di un trafficante di schiavi. Senza dubbio uno spunto interessante da inserire tra i libri da leggere se si è alla ricerca di nuovi stimoli.

Il gran mondo

Questo libro è la scelta migliore per gli amanti delle saghe familiari e delle storie che mostrano l’evoluzione dei personaggi nel corso del tempo. La storia ha inizio a Beirut, in Libano, nel 1948 e racconta le vicende di Louis Pelletier e la moglie Angèle. La coppia è emigrata da tempo in Libano dove ha avviato un’attività di successo e allargato la famiglia con la nascita di quattro figli.

Saranno proprio le vicende dei figli a costituire la storia raccontata nel romanzo. Si tratta del primogenito Jean, uomo succube della moglie trasferitosi a Parigi, François, anche lui a Parigi dove lavora come cronista. E ancora Étienne, che segue l’amante militare in Indocina, e Hélène, la più giovane, anche lei a Parigi ma finita in un brutto giro. Mentre i genitori sono ancora in Libano, i figli dovranno scontrarsi con il passato e i segreti che esso racchiude.

Il Piccolo Principe

Se esiste un classico senza età, questo è inevitabilmente “Il Piccolo Principe” di Antoine de Saint-Exupéry. Senza età perché nasce come un libro per bambini, ma è adatto anche alla lettura da adulti. O meglio, è probabilmente un libro che va letto in varie fasce d’età, per coglierne tutti i significati nascosti.

La storia raccontata è quella di un piccolo principe che è atterrato sulla Terra e vuole tornare a casa dalla sua amata rosa. Tuttavia, il protagonista vivrà diverse esperienze nel suo viaggio di ritorno, che gli trasmetteranno diversi insegnamenti.

La cupola del mondo

Per gli amanti dell’arte e del Rinascimento, tra i libri da leggere nel 2024 è consigliato un romanzo ambientato tra la Firenze della fine del 1400 e la Roma del 1505. I protagonisti sono Donato Bramante e Michelangelo Buonarroti con lo sfondo della basilica di San Pietro in rovina.

Sarà Bramante o Michelangelo ad occuparsi della realizzazione dell’opera grandiosa che porterà splendore al Vaticano? Il romanzo ripercorre la vicenda tra personaggi misteriosi e intrighi macchiati dalla sete di potere, per un giallo dai toni storici da leggere tutto d’un fiato.

Una questione privata

Un romanzo che racconta con uno stile singolare una pagina della storia italiana tanto importante da avere diversi libri dedicati: la Resistenza. Scritto da Beppe Fenoglio, il quale è quasi presente all’interno del romanzo nei panni del protagonista, il partigiano Milton, la vicenda di fondo è una storia d’amore.

Infatti, Milton è innamorato di Fulvia che le è tornata in mente nonostante la guerra in corso quando, durante un’operazione militare nelle Langhe, rivede la casa dell’amata. Tuttavia, indagando nei luoghi a lui conosciuti, scopre che Fulvia si è innamorata di Giorgio, suo amico e adesso rivale in amore. Geloso e deciso a discutere con l’amico, va a cercarlo, finche scopre che è stato catturato dai fascisti.

Exit West

Non sempre le storie che toccano il cuore devono avere connotazioni reali. E questo è il caso di “Exit West”, romanzo di Mohsin Hamid che racconta la storia di un paese in guerra, di rifugiati, ma anche di amore e di sostegno, senza mai indicare elementi realmente esistenti che possano localizzare la storia in un luogo specifico.

I protagonisti sono Nadia e Saeed, giovane coppia che si trova nel bel mezzo di una guerra civile quando scopre che esistono delle porte magiche che, se attraversate, conducono da un’altra parte del mondo. Sarà proprio questa la scelta della coppia, nella speranza di una vita migliore, insieme.


STEM, il gender gap è ancora grave: disparità tra stereotipi e conseguenze

Medici e infermieri, circa 6mila in fuga all’estero: la situazione in Sicilia

A proposito dell'autore

Martina Bianchi

Con una laurea magistrale in Global Politics and Euro-Mediterranean Relations e una triennale in Scienze e Lingue per la Comunicazione, coltiva l'interesse per il giornalismo scrivendo per LiveUnict. Appassionata di lingue straniere, fotografia, arte e viaggi, mira ad un futuro nelle Relazioni Internazionali nel campo dei Diritti Umani, in difesa dei più deboli.

Coordina la Redazione di LiveUniCT da Maggio 2022.

Email: m.bianchi@liveunict.com