News Sicilia

Far West in Sicilia: 6 arresti per tentato omicidio e rissa

polizia-volante
La Sicilia come il Far West: sono sei le persone arrestate con l'accusa di tentato omicidio e rissa durante una lite in strada.

Sono 6 le persone coinvolte nella lite in strada avvenuta a Gela (Caltanissetta) che è sfociata in una rissa con tentato omicidio. I fatti risalgono allo scorso 12 agosto, quando sei cittadini di nazionalità romena hanno dato il via ad una rissa con “lancio di bottiglie e uso di bastoni nonostante si trovassero in pieno centro cittadino e incurante delle persone, moltissime, che in quel momento affollavano la strada”, come riportato dalla Polizia.

In particolare, 5 sono stati già arrestati: di questi, 2 si trovano in carcere e 3 ai domiciliari, mentre una sesta persona dovrà presentarsi alla Polizia giudiziaria, come predisposto dal Gip. L’accusa è quella di rissa aggravata, tentativo di omicidio, lesioni personali e porto di oggetti atti ad offendere. In particolare, il reato di tentato omicidio è stato contestato ad uno dei partecipanti alla rissa, il quale ha colpito un rivale con calci e pugni alla testa mentre era privo di sensi a terra.

L’aggravante degli eventi è rappresentata dalla presenza di persone estranee ai fatti in strada al momento della rissa. Secondo quanto rivelato dalle indagini della polizia di Gela, la lite è iniziata come una vendetta da parte di uomini romeni nei confronti di alcuni connazionali. Infatti, vi era già stata una rissa precedente avvenuta in via Navarra Bresmes il 1° giugno.

Tuttavia, in entrambi i casi i poliziotti erano riusciti a risalire all’identità dei partecipanti, grazie alle immagini della videosorveglianza e al resto delle indagini raccolte.

Advertisements

Sfrutta i vantaggi di Amazon Prime destinati agli studenti e ottieni uno sconto sull'abbonamento tramite LiveUniversity. Iscriviti ora e ottieni tre mesi gratis!


Catania, ritrovato il 20enne Joseph Magrì: era scomparso domenica scorsa