Catania

Catania, Stadio Massimino: riqualificazione quasi terminata [FOTO]

Stadio di Catania
Stadio Massimino
Si avvicina la conclusione degli interventi di riqualificazione allo Stadio Massimino in vista dell'inizio del campionato.

I lavori allo Stadio Massimino di Catania sono quasi terminati, in vista del fischio d’inizio del Campionato previsto per la prossima settimana. Infatti, venerdì 1° settembre, lo stadio di Catania ospiterà la partita tra Catania e Crotone in Lega Pro.

I lavori sono stati necessari in quanto l’impianto doveva essere regolato e messo in regola per ospitare le partite del Campionato. Secondo quanto previsto, non sarà necessaria la settimana di slittamento richiesta dal Catania F.C. e dal Comune per poter concludere i lavori. A prendere visione della situazione sono andati il sindaco Enrico Trantino e l’assessore allo Sport, Politiche Comunitarie e Lavori Pubblici Sergio Parisi, che hanno effettuato un sopralluogo di verifica dello stato di avanzamento delle opere di riqualificazione.

La riqualificazione

Nello specifico, i lavori attuali riguardano la separazione della curva nord dal settore ospiti che è stato ristretto. Secondo la stima dei tecnici della direzione lavori dei tecnici comunale Melissa Duello e Grazia Scuto, si dovrebbe riuscire ad avere una capienza complessiva di circa 20.450 posti con un incremento di almeno 200 spazi aggiuntivi per i nuovi seggiolini. In particolare, le nuove sedute sono state sistemate in tutti i posti a sedere di ogni tribuna.

Inoltre, sono stati effettuati dei lavori di coibentazione degli spazi sottostanti gli spalti, allo scopo di evitare le infiltrazioni di acqua piovana che hanno caratterizzato lo stadio in passato. Lavori anche negli spogliatoi di squadre e arbitri, totalmente rimodernati, così come i servizi igienici della Tribuna A e della Curva Sud. Come visibile anche dalle foto, è stata effettuata la riqualificazione della pista di atletica, rigenerata da uno strato di resina poliuretanica sui granuli di gomma precedentemente stesi e già verniciata con due strati di colore azzurro, in attesa della definitiva tinteggiatura. Infine, una riqualificazione è stata prevista anche per il campo erboso, rasato per consentire anche alle parti coperte di poter meglio respirare, considerate anche le alte temperature di questi giorni e per renderlo più uniforme. Così come sono stati completati i lavori di rifacimento dell’impianto di illuminazione luci Led, che consentono un risparmio energetico di oltre il 60% dei costi e un inquinamento ambientale di Co2 pressoché azzerato.

Advertisements

Sfrutta i vantaggi di Amazon Prime destinati agli studenti e ottieni uno sconto sull'abbonamento tramite LiveUniversity. Iscriviti ora e ottieni tre mesi gratis!


Catania, vandalismo nella facoltà di Scienze Politiche: furti e danni agli uffici


Le dichiarazioni

“All’entusiasmo di questi giorni per la campagna abbonamenti – ha dichiarato il sindaco Enrico Trantino – voglio aggiungere questo straordinario risultato di potere disputare al Massimino la prima partita, un fatto che non era affatto scontato se consideriamo la scadenza contrattuale di consegna fissata a febbraio del prossimo anno. Uno stadio destinato a diventare un piccolo gioiello dell’impiantistica sportiva del Sud Italia, grazie all’impegno anzitutto dell’assessore Parisi, dei dirigenti comunali Finocchiaro e Di Caro, della Direzione Lavori, dei progettisti e di quanti a vario titolo stanno lavorando giorno e notte per essere pronti all’appuntamento con il campionato. Un vero e proprio record nell’esecuzione di questi interventi – ha poi concluso il primo cittadino di Catania – grazie anche alla collaborazione dell’azienda appaltatrice che ha sposato la nostra causa di avere finalmente uno stadio moderno e adeguato in tempi europei”.

“Sono impressionato dai passi avanti che ogni giorno vengono compiuti – ha detto l’assessore Sergio Parisi, conducendo il sopralluogo e illustrando personalmente al sindaco Trantino lo stato di avanzamento dei lavori al Massimino -. Considero questo risultato che inseguiamo da oltre due anni un grande successo nell’utilizzo ragionato dei fondi comunitari, che abbiamo rimodulato inserendo anche la riqualificazione dello stadio tra le opere da realizzare, uno dei biglietti da visita di una grande città come la nostra”.


Catania FC, boom di abbonamenti: superati i 10mila