Catania In Copertina

Etna Comics 2023, Milo Manara: “Con Agata esalto il concetto di bellezza”

manifesto etna comics 2023
L' autore del manifesto dell'edizione 2023 di Etna Comics, Milo Manara, è intervenuto ai microfoni di LiveUnict, parlando della "sua" Sant'Agata, protagonista della sua realizzazione, e di altri importanti temi.

È stata inaugurata ieri l’edizione 2023 di Etna Comics, l’undicesima, che ha già visto diversi ospiti illustri. Tra questi, rientra l’autore del manifesto principale di quest’anno, Milo Manara, e la sua scelta è stata quella di raffigurare Sant’Agata, decisione ben accolta dai catanesi e dalla diocesi della città etnea che si è complimentata per la bellezza di questo capolavoro. Il maestro Milo Manara è intervenuto ai microfoni di LiveUnict, parlando dei tempi di realizzazione di un manifesto come questo, della complicità che si è venuta a creare con i catanesi, a seguito della scelta di Agata come soggetto di questa realizzazione, e di un tema importante per i disegnatori del futuro come quello dell’intelligenza artificiale.

Sant’Agata era presente anche nella scorsa edizione di Etna Comics. In quel caso fu Yole Signorelli, in arte Fumettibrutti, a volerla rappresentare nella variant cover.

Chi è Milo Manara

Milo Manara è un fumettista con una grandissima esperienza alle spalle. Fa, infatti, il suo esordio alla fine degli anni ’60. Negli anni ’80 arriva la collaborazione con Hugo Pratt e l’incontro con Fellini, con il prezioso ruolo da intermediario di Vincenzo Mollica. Il 20 febbraio 2009 l’Accademia di Belle Arti di Macerata gli ha conferito il titolo Accademico Honoris Causa.

Manara è specializzato nelle realizzazioni di figure nude, esaltando la bellezza femminile, un maestro dell’erotismo. Ciò non gli ha impedito di realizzare anche figure vestite, come nel caso di Agata, nel manifesto di questa edizione di Etna Comics, e una realizzazione dell’Assunta nel drappellone del Palio di Siena nel 2019. “Lo stesso anno in cui ho disegnato Agata, avevo dipinto anche l’ Assunta al Palio di Siena, c’era timore. Io ho voluto dimostrare che sono in grado anche di dipingere vestiti. Così ha scherzosamente dichiarato Milo Manara, quando gli fu affidato l’incarico di raffigurare queste 2 figure sacre. “Io ho voluto esaltare il concetto di bellezza, ha aggiunto. E Sant’Agata è un lavoro che teneva nel cassetto dal 2019, ora svelatosi in tutto il suo splendore per l’11esima edizione del Comics etneo.

Tempi di realizzazione

Lavori del calibro di questo richiedono una serie di step da rispettare, e i tempi di realizzazione possono variare. E a tal proposito, la domanda rivolta a Milo Manara ha voluto svelare quanto tempo è stato impiegato per il manifesto. “Difficile quantificare perché prima c’è un lavoro di ricercaafferma il maestro —, poi c’è la parte concettuale che non è disegno ma è pensiero. Anche durante una passeggiata ci si può riflettere, quindi è difficile definire un tempo. Fisicamente, il tempo di esecuzione può essere di 2-3 giorni ma l’ispirazione può arrivare in qualunque momento e non è detto che il disegno venga bene al primo colpo. Ci vorrà, poi, un momento di correzione”.

Manara ha centrato in pieno ciò che è intrinseco in tantissimi cittadini catanesi e devoti di Sant’Agata. E tra le 2 parti, visto il grande successo e la bellezza di questo capolavoro, si è instaurata una grande complicità. Lo dimostrano i visitatori attratti da questa realizzazione. “Mi fa molto piacere — ha affermato — perché è quello il tentativo che uno fa.

Intelligenza artificiale: una minaccia?

Nell’intervista, spazio anche per uno dei temi attuali più discussi, vale a dire quello dell’intelligenza artificiale. Alcuni artisti possono sentirsi minacciati da questa, per la presenza di software che cercano di sostituirsi alla mano umana, generando dei dipinti. Ma Milo Manara sembra non preoccuparsi affatto, personalmente. “Non penso che l’intelligenza artificiale possa sostituire il lavoro umano. Ho timore, non per me ma per i giovani disegnatori perché io non penso di essere sostituibile per questioni di tempo”.

 

A proposito dell'autore

Dario Cosimo Longo

Dario Cosimo Longo nasce a Catania il 6 febbraio 1995. È Laureato in Scienze e Lingue per la Comunicazione e laureando in Comunicazione della Cultura e dello Spettacolo. Collabora con la testata LiveUnict da maggio 2022 e da aprile 2023 è coordinatore di redazione. È stato stagista presso la web TV d'Ateneo Zammù TV, tutor didattico per diversamente abili e con DSA con il CInAP ed educatore durante il Servizio Civile 2021/2022. È tra gli autori di un ebook sul quartiere Antico Corso di Catania e nutre un grande interesse per la scrittura. Appassionato di sport, musica, mobilità, beni culturali e turismo, punta ad un futuro nel mondo della comunicazione e del turismo, ma con una porta aperta anche all'istruzione.

📧 d.longo@liveunict.com