Attualità

Bonus benzina 2023: come funziona

bonus-benzina-2023
Bonus benzina 2023: rientra tra gli incentivi del Governo per aiutare i cittadini. Di seguito tutte le info utili su come funziona e come può essere richiesto.

Anche nel 2023 è disponibile il bonus benzina per i lavoratori dipendenti privati. Tale misura è stata estesa fino a dicembre 2023 e viene erogata tramite voucher che i datori di lavoro possono dare ai propri dipendenti.

Cos’è il bonus benzina 2023

Il bonus benzina, o buono carburante, è un voucher deducibile dal reddito d’impresa concesso dai datori di lavoro privati ai propri dipendenti per l’acquisto di carburante nel limite massimo di 200 euro per lavoratore. Il buono può essere riconosciuto da tutte le aziende private, compresi i gli studi professionali e gli Enti del terzo settore.  Introdotto dall’articolo 2 del Decreto Energia convertito in Legge con il nome di “bonus carburante ai dipendenti” serve per dare un sostegno ai lavoratori in difficoltà a causa dell’attuale crisi energetica e l’aumento dei costi, acuiti dalla guerra in Ucraina.

È proprio a causa del perdurare di questa crisi che il 10 gennaio 2023 il Governo aveva deciso di prorogare l’agevolazione fino al 31 dicembre 2023, includendo il rinnovo nelle misure contro il caro energie contenute nel Decreto trasparenza sui costi del carburante. Si precisa, tuttavia, che anche prima della proroga il voucher era sì attivo solo per il 2022, ma visto che vi si applica il cosiddetto “principio di cassa allargato”, si tratta infatti di un beneficio fiscale le aziende potevano comunque erogarlo fino al 12 gennaio 2023. In attesa di leggere i chiarimenti di prassi da parte dell’Agenzia delle Entrate su questo bonus, secondo lo stesso principio, il buono benzina sarebbe valido fino al 12 gennaio 2024.

A chi spetta

Il buono carburante spetta a tutti i lavoratori dipendenti privati, inclusi i lavoratori dipendenti di soggetti che non sono prettamente aziende come, ad esempio, gli studi professionali o gli Enti del Terzo settore che svolgono esclusivamente attività non commerciale. Possono beneficiarne, inoltre, anche i lavoratori in smart working.

Advertisements

Sfrutta i vantaggi di Amazon Prime destinati agli studenti e ottieni uno sconto sull'abbonamento tramite LiveUniversity. Iscriviti ora e ottieni tre mesi gratis!

Per capire a chi si rivolgono questi buoni, però, più che ai soggetti erogatori bisogna guardare alla tipologia di reddito interessato. Infatti, come precisato dalla Circolare dell’Agenzia delle Entrate del 4 novembre 2022  questo voucher spetta a tutti i lavoratori che percepiscono reddito da lavoro dipendente o redditi assimilati a quelli da lavoro dipendente, secondo l’art. 50 del TUIR.

Come richiederlo

Il bonus benzina 200 euro non viene concesso dal Governo direttamente ai cittadini ma è il datore di lavoro privato che li eroga direttamente ai dipendenti su base volontaria.

 Bonus vacanze 2023: come funziona e chi può richiederlo