Attualità

Obbligo vaccinale per le forze dell’ordine da domani: cosa succede a chi non si vaccina

Da domani, 15 dicembre, molte categorie di lavoratori saranno soggetti a obbligo di vaccinazione per poter continuare ad esercitare il proprio lavoro. Una categoria interessata sono le forze dell'ordine. Ecco cosa succederà a chi non si vaccinerà.

A partire da domani, sarà introdotto l’obbligo di vaccino anti-covid per le forze dell’ordine e per il personale scolastico e docenti. per quanto riguarda le forze dell’ordine chi rifiuta di sottoporsi a vaccinazione gli verranno ritirate le manette, l’arma e sarà multato fino a 1.500 euro

L’obbligo riguarda anche gli assenti dal servizio. “Il giorno 15 dicembre – si legge infatti nella circolare in possesso dell’Adnkronos – il personale tutto, anche se assente per legittimi motivi, dovrà produrre al responsabile della propria struttura la documentazione attestante l’adempimento dell’obbligo vaccinale”.

Se tale documentazione non arriverà, l’amministrazione competente dovrà invitare “senza indugio, l’interessato a produrre entro 5 giorni dalla ricezione dell’invito”la documentazione richiesta”. Per chi non si vaccina, non solo è prevista la sospensione del servizio senza alcun compenso, ma anche il ritiro temporaneo della “tessera di riconoscimento, la placca, l’arma in dotazione e le manette”. 

Vi saranno anche multe per il personale che non presenterà documento di vaccinazione. “La svolgimento dell’attività lavorativa in violazione dell’obbligo vaccinale – si legge infatti nella circolare – è punito con la sanzione del pagamento di una somma da euro 600 a euro 1.500″