Attualità

Esame della patente, novità in arrivo: ecco cosa cambia dal 2022

Sono predisposte per il 2022, delle facilitazioni per l'esame della patente, per tutti coloro che a causa della pandemia hanno subito dei ritardi. Ecco tutte le novità.

Nel 2022, le disposizioni per l’esame della patente subiranno delle modifiche. Le domande per l’esame scritto saranno 30, anzichè le vecchie 40. La durata dell’esame sarà di 20 minuti, contro i 30 precedenti, con una soglia d’errore di 3, anzichè di 4. Questo per le categorie, A1, A2, B, B1 e BE. Inoltre durante la verifica verranno a mancare gli ispettori che fino ad oggi effettuano i controlli durante tutta la durata del test.

Questa nuove “facilitazioni” arrivano per cercare di snellire le code accumulate durante l’emergenza sanitaria. In quanto in alcune città la lista d’attesa in questi due anni di pandemia, si è protratta fino a 12 mesi. Un ‘attesa infinita che indubbiamente vincola gli studenti.  Il decreto è ufficiale dal 9 dicembre 2021, per il 2022 .

Da quanto si legge nella Gazzetta Ufficiale: ” Il lungo perdurare della emergenza sanitaria da COVID-19 e la conseguente necessaria adozione di misure di prevenzione del contagio, anche in termini di riduzione dei candidati compresenti in aula per l’espletamento delle prove teoriche predette, ha determinato un considerevole numero di pratiche arretrate che difficilmente potranno essere evase nel rispetto dei termini di cui all’art. 122 del decreto legislativo n. 285 del 1992 ” .

Inoltre è già in vigore una proroga di 6 mesi per tutti quegli studenti che nonostante la loro richiesta, non hanno ancora potuto sostenere l’esame scritto, per tutte quelle  domande presentate e accettate dal 1° gennaio al 31 dicembre 2020.