Scuola

Scuola, caos su dad e alunni positivi: le regole in vigore

alunni in classe
Si torna in dad con un positivo in classe? Il governo aveva detto ieri di sì, ma fa di nuovo dietrofront e punta a garantire la scuola in presenza.

Si torna in dad con un solo positivo in classe oppure no? Dietrofront sull’ultima decisione del governo arrivata ieri, che – a fronte dell’aumento dei contagi nel Paese – stabiliva il ritorno della regola della quarantena per tutta la classe con un solo positivo in aula. Adesso, arriva però un nuovo ripensamento.

Le regole restano quelle in vigore: la didattica a distanza continuerà a scattare con un solo positivo in classe per i bambini fino a sei anni, per la scuola dell’infanzia, dunque, dove è più difficile mantenere il distanziamento e le mascherine per i bimbi non sono obbligatorie. Con due positivi per gli alunni da 6 a 12 anni (per i quali non è ancora prevista la vaccinazione) e anche per i più grandi se non sono vaccinati. Dai 12 in poi si andrà in Dad se i casi positivi sono almeno tre.

“Non ci sarà alcun ritorno in Dad in caso di presenza di un solo alunno contagiato”, hanno precisato fonti di governo, e parallelamente la struttura del commissario straordinario Francesco Figliuolo “intensificherà le attività di testing nelle scuole, al fine di potenziare il tracciamento”, poiché “garantire la partecipazione in presenza e lo svolgimento delle lezioni a scuola in assoluta sicurezza è una priorità del Governo”.

La volontà, è stato spiegato, è non riportare le lancette indietro e garantire la scuola in presenza.

Advertisements

Sfrutta i vantaggi di Amazon Prime destinati agli studenti e ottieni uno sconto sull'abbonamento tramite LiveUniversity. Iscriviti ora e ottieni tre mesi gratis!