Scuola

Scuola, dietrofront sulle regole: torna quarantena con un solo positivo

scuola
Scuola, scatta la DaD anche con un solo positivo in classe: una circolare del ministero ha aggiornato le regole della gestione della pandemia nelle aule scolastiche.

In Italia cambiano ancora una volta le regole da rispettare a scuola per evitare la diffusione del Coronavirus. 

Di fatto, soltanto qualche settimana fa si disponeva la quarantena per l’intera classe solo in caso di 3 alunni positivi al virus. Ora una nuova circolare ministeriale ufficializza un’inversione di marcia. Il documento è stato firmato ieri sera.

Il nuovo regolamento rispecchia, in realtà, quello precedente all’ultima modifica. Infatti, complice anche il timore per la nuova variante Omicron, si è deciso di far scattare la quarantena anche con un solo contagiato all’interno di ciascuna classe. Di conseguenza, in quel caso, la didattica pros-eguirà in modalità a distanza.

La circolare è stata firmata dal dg Prevenzione del Ministero della Salute, Gianni Rezza, e dal Capo dipartimento per le risorse umane, finanziarie, e strumentali del Ministero dell’Istruzione, Jacopo Greco.

Nell’avviso rilasciato dal Ministero si legge che la motivazione principale della decisione è legata alla crescita dei contagi in età scolare, che ha raggiunto la soglia di 125 per 100mila abitanti nel corso della scorsa settimana.

Infatti, questo valore è “ben lontano da quello ottimale di 50 per 100.000, utile per un corretto tracciamento dei casi”.

Di conseguenza, oltre alla DaD e la quarantena per l’intera classe con un singolo caso, è stato ritenuto “opportuno sospendere – provvisoriamente – il programma di ‘sorveglianza con testing’“.

Università di Catania