Lavoro, stage ed opportunità

Concorso Agenzia delle Entrate, 2320 posti per laureati: prove e scadenze

Concorso agenzia delle entrate
Concorso Agenzia delle Entrate: pubblicato bando per oltre 2300 posti da funzionario, da assumere a tempo indeterminato. I requisiti e come fare domanda.

Concorso Agenzia delle Entrate: pubblicato bando per l’assunzione a tempo indeterminato di 2.320 funzionari amministrativi per laureati da inquadrare nella terza area funzionale.

Di questi posti, 370 sono destinati alle Strutture Centrali, di cui 20 per l’attività di controllo e gestione, 10 per le attività connesse alla protezione dei dati, 70 per l’attività legale, 220 per l’attività fiscale e 50 per l’attività di fiscalità internazionale. I restanti 1.950 posti, invece, riguarderanno le Direzioni Regionali per le attività di tipo amministrativo-tributaria.

C’è tempo fino alle 23:59 del giorno 30 settembre 2021 per inviare la domanda di ammissione al concorso. Per farlo è necessario collegarsi al sito dell’Agenzia delle entrate e seguire la procedura richiesta.

Advertisements

Sfrutta i vantaggi di TEMU destinati agli studenti universitari per ottenere un pacchetto buono di 💰100€. Clicca sul link o cerca ⭐️ apd39549 sull'App Temu!

Concorso Agenzia delle Entrate: necessaria la laurea

Come accennato, il concorso si rivolge ai laureati. I posti di funzionari sono suddivisi in diverse categorie. Di conseguenza, le lauree richieste sono di diverso tipo.

In particolare, per poter accedere al concorso è necessario possedere una delle seguenti lauree triennali:

  • Scienze economiche (L-33);
  • Scienze dell’Economia e della gestione aziendale (L-18);
  • Scienze dei servizi giuridici (L-14);
  • Scienze dell’Amministrazione e dell’Organizzazione (L-16);
  • Scienze politiche e delle relazioni internazionali (L-36);
  • Statistica (L-41).

Gli altri requisiti

Per poter partecipare al concorso Agenzia delle Entrate è, inoltre, necessario possedere i seguenti altri requisiti:

  • cittadinanza italiana;
  • posizione regolare nei riguardi degli obblighi militari;
  • godimento dei diritti politici e civili;
  • idoneità fisica all’impiego;
  • non essere stati interdetti dai pubblici uffici;
  • non essere stati destituiti o dispensati ovvero licenziati dall’impiego presso una pubblica amministrazione;
  • non essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale a seguito dell’accertamento che l’impiego stesso è stato conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabili.

Le prove

Il concorso Agenzia delle Entrate si articola in tre prove:

  • prova oggettiva attitudinale con quesiti a risposta multipla;
  • prova oggettiva tecnico-professionale con quesiti a risposta multipla;
  • prova orale integrata da un tirocinio teorico-pratico.

Le materie oggetto di esame variano in base alla categoria per la quale si presenta la domanda.

Concorsi Regione Sicilia, al via procedure: 1.500 posti per diplomati e laureati