News Sicilia

Sicilia a rischio zona gialla, Musumeci: “Vaccinarsi unica soluzione”

Musumeci
Musumeci ribadisce l'importanza di vaccinarsi, chiamando egoisti coloro che non vogliono vaccinarsi e ricorda le parole del Presidente della Repubblica: "vaccinarsi è un dovere civico".

Continua il non invidiabile primato della Sicilia, prima regione in Italia per numero di contagi. Nel bollettino di ieri, l’Isola ha superato i 1000 casi, numeri che non si vedevano da maggio scorso. Assieme alla Sicilia anche in Sardegna, altra meta a vocazione fortemente turistica in estate, aumentano casi e rischio della zona gialla.

Il numero dei contagi in Sicilia

L’ultima rilevazione del ministero della Salute, risalente a ieri, segna in Sicilia 1.134 nuovi positivi su una platea di 16.602 tamponi. Sul fronte dei ricoveri i pazienti in regime ordinario sono 473, quelli in terapia intensiva 59 (il numero è stabile).

“Vaccinatevi”, l’appello di Nello Musumeci

La crescita dei contagi in Sicilia, come in Sardegna e in altre località oggi fortemente interessate dalla mobilità delle persone, è un dato di fatto che va anzitutto contrastato con l’unico strumento disponibile: la vaccinazione“. Così Nello Musumeci, presidente della regione Siciliana, esordisce nel suo appello ai siciliani, lanciato dalla propria pagina Facebook.

Devo rivolgere ancora un appello a tutti i siciliani che non hanno ancora deciso di vaccinarsi – continua – e spero che a questo appello si uniscano tutti i soggetti istituzionali. Non è possibile che, malgrado i mezzi enormi messi a disposizione, si continui a fare finta di nulla, non è possibile che si ignori come la gran parte dei ricoverati siano soggetti non vaccinati, non è possibile continuare ad alimentare questo fatalismo al ribasso. Inutile leccarsi le ferite dopo, se prima si continua a fare finta di niente. Vaccinarsi, ha ricordato il presidente Mattarella, è un dovere civico per tutti coloro che sono nelle condizioni di poterlo fare.

Il presidente rivolge poi un invito più vigoroso ai sindaci siciliani. “Abbiamo diffuso a ciascuno i dati relativi ai vaccinati del proprio Comune – dichiara – e serve uno sforzo per convincere tutti. L’obiettivo è difendere la libertà degli altri, senza mettere in discussione la propria. Ma se non si comprende questa esigenza collettiva, vince l’egoismo. E la Sicilia non se lo può permettere, per la salute di tutti e per l’economia di tanti.”

Prolungato l’open day per i vaccini

Proprio per favorire un maggiore accesso alle vaccinazioni, la Regione Siciliana ha investito sull’iniziativa degli open days sui vaccini nell’Isola, per incentivare, quanto più possibile la poolazione siciliana a vaccinarsi. Gli open days proseguiranno fino a martedì 24 agosto per incentivare la campagna di vaccinazione contro il Covid 19. La decisione di implementare ulteriormente l’attività è stata presa dall’assessorato alla Salute, in considerazione dell’aumento di positivi al virus.

Speciale Test Ammissione