Scuola

Maturità 2021, ministro Bianchi: “Il mio esame? Presi 56, ho un bel ricordo”

ministro bianchi
Maturità 2021 al via tra poche ore. Il ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi si sofferma sulle modalità scelte sull'esame e ricorda come andò il suo.

Mancano poco più di 12 ore all’esame di maturità 2021. Alle 8:30 di domani suonerà l’ultima campanella per 540mila studenti, che sosterranno i secondi esami di stato dell'”era Covid”. La prova consisterà, come l’anno scorso, in un unico maxi-orale che partirà dalla discussione di un elaborato.

A poche ore dall’inizio, il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi ha voluto fare gli auguri a tutte le studentesse e gli studenti che nelle prossime ore affronteranno gli esami, ribadendo la validità della preparazione scolastica malgrado la didattica a distanza.

“I ragazzi – ha spiegato Bianchi durante il videoforum di Repubblica – hanno scelto di sviluppare nell’elaborato le tematiche svolte in questo anno. Si tratta di una tesi da discutere. Il fatto che devi imparare a scrivere una cosa per un mese e dibatterla, affrontarla, io trovo che sia entusiasmante. Ho trovato i ragazzi entusiasti e non vogliono essere trattati di serie B. Hanno affrontato una prova durissima, hanno tenuto, stanno mostrando grande maturità, se ne ricorderanno in modo positivo.

L’esame di maturità, ha aggiunto il ministro, “ha un senso, se torna a essere un esame di maturità, che vale tutto un percorso di un ragazzo che ha il diritto di essere valutato. È un esame che chiude un lungo percorso” ha sottolineato.

“La mia maturità? – ha concluso, soffermandosi sul proprio percorso di istruzione -. È stata tanti anni fa. Ho fatto il liceo scientifico, i primi due anni così e così, poi nel terzo anno hanno unito due classi, maschile e femminile, ed è stato bellissimo. Ero appassionato di storia. Ho preso 56, sono stato molto soddisfatto, ho un buon ricordo dell’Esame”.


Maturità 2021, Bianchi: “Come tema avrei dato i primi 3 articoli della Costituzione”

Rimani aggiornato