Catania

Etna torna a dar spettacolo: ancora lava dal cratere di Sud-Est [FOTO]

eruzione Etna
Foto INGV vulcani.
Il vulcano Etna non si placa: nel corso delle scorse ore, è stato possibile assistere ad una graduale intensificazione dell'attività esplosiva dal cratere di Sud-Est. Resta costante il monitoraggio da parte dell'Istituto di Geofisica e Vulcanologia di Catania.
Una nuova graduale intensificazione dell‘attività esplosiva dell’Etna dal cratere di Sud-Est si è verificata nel pomeriggio e nelle ore serali di ieri, 15 febbraio: a confermarlo è stato l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo. È stata osservata anche un’attività continua alle bocche orientali del medesimo cratere.
Si sono osservate anche sporadiche e a volte violente esplosioni alla “Bocca della sella”, mentre l’attività esplosiva intracraterica ha caratterizzato i crateri Bocca Nuova, Voragine e di Nord-Est. È stato avvertito, inoltre, un notevole tremore vulcanico: questo avrebbe subito un incremento con il passare delle ore. La sorgente del tremore risulta localizzata al di sotto del Cratere di SE, alla profondità di circa 2900m.
L’attività infrasonica è apparsa elevata, sia per la frequenza di accadimento dei transienti infrasonici che per la loro ampiezza. Resta costante il monitoraggio da parte dell’Istituto di Geofisica e Vulcanologia di Catania.

Rimani aggiornato