Eventi

Le Perseidi tornano a brillare: quando vedere la scia di stelle cadenti

stelle cadenti
Agosto riserva numerosi appuntamenti in cielo che lasceranno col fiato sospeso: dallo sciame di Perseidi, alla congiunzione della Luna con Marte e Venere.

Se il cielo di luglio ha lasciato tutti con lo sguardo sospeso all’insù, con la cometa Neowise e i “grandi” Giove e Saturno, anche il mese di agosto riserva degli spettacoli astronomici da non perdere.

Così come ogni anno, ritornano a essere visibili le Perseidi, affascinante sciame meteoritico, di cui sarà possibile, nel giorno e all’ora giusta, osservare fino a 100 meteoriti. La pioggia di meteoriti, note anche come “lacrime di San Lorenzo”, raggiungeranno il picco di attività nelle notti dall’ 11 al 13 agosto, stando a quanto annunciato dall’Unione astrofili italiani.

Le Perseidi altro non sono che scie di detriti lasciati dalla cometa Swift Tuttle – che gira intorno al Sole ogni 135 anni – lungo la sua orbita, e che la Terra “incrocia” periodicamente durante il suo moto di rivoluzione intorno al Sole. Il nome Perseidi, invece, prende il nome dalla costellazione di Perseo, di cui la scia sembra il radiante.

Il momento ideale per osservare lo sciame meteoritico sono le ore centrali della notte, dove la Luna costituisce una minor fonte di disturbo luminoso. Le notti a partire dall’11 agosto saranno le più adatte proprio perché la Luna si troverà al suo ultimo quarto.

Le Perseidi non saranno l’unico spettacolo astronomico. I giganti Giove e Saturno saranno ancora ben visibili e verranno raggiunti dalla Luna nelle notti tra 28 e 29 agosto e tra 29 e 30, quando insieme ai pianeti si avvicinerà alla costellazione del Sagittario. Tra 8 e 9 agosto, invece, sorgerà al fianco di Marte. Infine, all’alba del giorno di Ferragosto, la Luna entrerà in congiunzione con Venere.

Rimani aggiornato