News

Regione Sicilia: 400 milioni dalla riprogrammazione delle risorse Fesr e Poc

regione sicilia europa
La Regione dispone nuovi finanziamenti per le famiglie e le imprese. Sarà disposto un finanziamento di altri 400 milioni di euro oltre ai cento milioni già impiegati

Scuole, imprese e operatori economici. Sono questi i primi interventi attorno ai quali ruota la prima parte della riprogrammazione delle risorse del Fesr (Fondo europeo di sviluppo regionale) e del Poc (Programma Operativo Complementare), apprezzata oggi dal governo Musumeci per dare attuazione alle norme di sostegno post Covid contenute nella Legge finanziaria regionale. Quattrocento milioni di euro, che si aggiungono agli altri cento milioni già messi in campo per l’assistenza alimentare alle famiglie più disagiate.

“E’ un primo passo – ha dichiarato il presidente della Regione, Nello Musumeci – dello schema di accordo con lo Stato, condiviso con il dipartimento per le Politiche di coesione del ministero per il Sud”.

Il documento del governo adesso andrà all’Ars per il parere delle commissioni Ue e Bilancio per poi essere inviato a Roma e Bruxelles.

Contestualmente, la Giunta ha proceduto alla nomina del nuovo dirigente generale del dipartimento regionale della Programmazione, a seguito di un interpello esterno. Si tratta di Federico Lasco, attuale dirigente a Roma dell’Agenzia per la Coesione territoriale, con un’esperienza pluriennale nel campo della programmazione comunitaria.

 Sicilia tax-free per 10 anni: la mozione a favore di chi investe nell’Isola

 

Università di Catania