Catania

Catania, sospeso pagamento Tari: le nuove scadenze

Comune di Catania
Le rate sospese dovranno essere versate al Comune secondo nuove scadenze. Sospeso anche il pagamento del suolo pubblico fino a fine ottobre.

Il Comune di Catania rende noto che la scadenza per il pagamento della Tari slitta al 30 giugno. Il primo cittadino Salvo Pogliese e il vicesindaco e assessore alle finanze Roberto Bonaccorsi, infatti, hanno dato direttive agli uffici della ragioneria generale di palazzo dei Chierici di prorogare fino alla fine del mese di giugno la sospensione della riscossione e dei versamenti ordinari della TARI.

Le rate sospese dovranno essere versate al Comune di Catania, secondo le scadenze che saranno successivamente indicate dall’Amministrazione Comunale.

Inoltre, tenuto conto che al fine di promuovere la ripresa delle attività turistiche danneggiate dall’emergenza sanitaria il DL Rilancio ha esonerato dal pagamento della TOSAP e della COSAP le imprese di pubblico esercizio titolari di concessioni o di autorizzazioni concernenti l’utilizzazione del suolo pubblico a partire dal 1 maggio 2020 fino al 31 ottobre 2020, gli uffici comunali competenti, sono tenuti alla sospensione delle riscossioni del tributo, per le predette occupazioni. Rimangono sospesi secondo l’indirizzo del sindaco e del vicesindaco, anche il pagamento delle rette per la fruizione del servizio di asili nido comunali.

Dunque, anche Catania, come molte altre città d’Italia e come già stabilito anche dalla finanziaria regionale, rende ufficiale la sospensione del pagamento del suolo pubblico per numerose categorie di esercenti. Si ricorda, inoltre, che l’amministrazione comunale ha disposto delle pratiche semplificate per il rilascio della concessione del suolo pubblico antistante agli esercizi per tutto il territorio cittadino. Infine, rimane fissata al prossimo 16 giugno l’anticipo del versamento della prima rata IMU per il 2020, per quanti decorre l’obbligo del pagamento.

Rimani aggiornato