Test Ammissione

Test ammissione, come si svolgeranno? Gli ultimi aggiornamenti

test ammissione
Con l'arrivo dell'estate molti aspiranti studenti hanno solo un pensiero in mente: il test di ammissione per l'università. Ecco le ultime novità in merito.

Se in questi giorni si è parlato tanto di esami di maturità e di come verranno svolti il prossimo mese. Tuttavia, ci sono ancora molte altre questioni da definire, e il campo dell’istruzione non si esaurisce con la maturità. Per esempio, ad oggi si può ancora riscontrare una grande confusione e incertezza riguardo i test ammissione. Quali modifiche saranno apportare, come si svolgeranno? Molti aspiranti studenti si pongono queste domande, e cercano di orientarsi in un mondo che già in condizioni normali risulta complesso per la sua vastità e differenziazione. Ecco dunque le ultime novità riguardo ai test ammissione alle università.

Test ammissione: modalità TOLC@CASA

Una delle principali proposte promosse per l’ammissione ai corsi di studio universitari in sostituzione ai classici test è quella dei TOLC. Si tratta della possibilità di effettuare la prova in modalità online, già usato da molte università per alcuni corsi di laurea. Non è quindi una novità nel campo delle ammissioni del mondo accademico.

Tuttavia, la versione proposta per l’attuale situazione è quella del TOLC@CASA, il quale differisce dalla modalità classica per il fatto che verrà effettuata dall’abitazione dello studente. Cambierebbe quindi solo la versione di erogazione del test.

 TOLC@CASA: di cosa si tratta?

 

Test ammissione: Medicina

Un discorso a parte va fatto per quanto riguarda gli aspiranti docenti di Medicina e Chirurgia. Il test di accesso a questa facoltà si è sempre svolto secondo direttive nazionali nello stesso giorno in tutta Italia. Tuttavia, le attuali condizioni potrebbero non permettere di continuare a svolgere la procedura nello stesso modo.

In ogni caso, il test di Medicina ha già una data: sarebbe previsto per il 1° settembre. Inoltre, secondo quanto dichiarato dal ministro dell’Università Manfredi, sembrerebbe che non sia possibile svolgerlo online. Resta quindi da deciderne le modalità di svolgimento in presenza e nel rispetto delle direttive per il contenimento dei contagi. Si potrebbero raddoppiare le sedi di esame o pensare anche di svolgere il test ammissione in più giorni con domande differenti di volta in volta, spalmando i candidati nelle diverse date.

Rimani aggiornato