Lavoro, stage ed opportunità

Assunzioni Sicilia 2020: i bandi di concorso attivi

Quali sono i bandi ancora attivi per potersi candidare e lavorare sull'Isola? Ecco tutte le assunzioni Sicilia 2020 momentaneamente aperte.

Assunzioni Sicilia 2020: sono tante le opportunità di lavoro per coloro che intendono lavorare sull’Isola, sostenendo uno dei molteplici concorsi pubblici. I settori sono tanti, così come i concorsi ancora attivi. Non per ultimo, è importante ricordare come, momentaneamente, la Regione sia alla ricerca di nuovi infermieri e OSS da inserire nell’organico delle varie aziende ospedaliere.

L’obiettivo, in fondo, è cercare di fronteggiare il virus con tutti i mezzi possibili e, soprattutto, con tutto il personale disponibile e pronto a mettersi in gioco per contrastare questo triste andamento. Ma andando per ordine, ecco tutti i concorsi ancora attivi ai quali si può scegliere di partecipare.

Assunzioni Sicilia 2020: le Asp alla ricerca di Infermieri e OSS

Si ha tempo fino al prossimo 18 marzo per iscriversi al concorso indetto dall’Asp di Palermo, alla ricerca di quanti più nuovi OSS e infermieri da includere nel personale delle seguenti aziende ospedaliere:

  • Asp Palermo;
  • Asp Agrigento;
  • Asp Caltanissetta;
  • Asp Catania;
  • Asp Enna;
  • Asp Ragusa;
  • Asp Siracusa;
  • Asp Trapani;
  • Azienda Ospedaliera “Cannizzaro” di Catania;
  • Azienda Ospedaliera “Papardo – Piemonte” di Messina;
  • Azienda Ospedaliera “Villa-Cervello” di Palermo;
  • ARNAS Civico di Cristina Benefratelli Palermo;
  • ARNAS Garibaldi S. Luigi Curro Ascoli Tomaselli Catania;
  • AOUP P. Giaccone Palermo;
  • AOUP V. Emanuele – Ferrarotto – S. Bambino Catania;
  • AOUP G. Martino Messina;
  • IRCSS Bonino – Pulejo Messina;

 Coronavirus in Sicilia: assunzioni straordinarie per infermieri e OSS

Lavorare come dirigente medico al Policlinico Paolo Giaccone

Sempre in campo della sanità, per il campo assunzioni Sicilia 2020 entro il prossimo 30 marzo sarà possibile candidarsi alla posizione di dirigente medico al Policlinico Paolo Giaccone di Palermo. Ai candidati, vengono richiesti il Diploma di Laurea in Medicina e Chirurgia, la specializzazione in pneumologia o discipline equipollenti, infine l’iscrizione all’albo. Vi saranno 3 prove da sostenere: scritta, orale e pratica. Richiesta inoltre, è la conoscenza di una lingua straniera, a scelta tra l’inglese e il francese.

Rimanendo su Palermo, egualmente entro il prossimo 30 marzo scadrà la domanda per candidarsi alla posizione, a tempo determinato, di ricercatore presso l’Istituto per la Ricerca e l’innovazione. Requisiti fondamentali sono la Laurea in Scienze Statistiche o Statistica Demografica e Sociale, almeno tre anni d’esperienza in gestione e analisi di dati sanitari, dottorato di ricerca, conoscenza di informatica di base, conoscenza, infine, della lingua inglese (o italiana, per i cittadini stranieri).

Assunzioni Sicilia 2020: cercasi dirigenti medici al Policlinico Vittorio Emanuele

Fissato al prossimo 29 marzo il termine ultimo per partecipare al concorso per 4 dirigenti, nello specifico per il reparto di nefrologia, da assumere presso l’azienda ospedaliera Policlinico-Vittorio Emanuele di Catania. Le domande andranno inviate all’indirizzo mail protocollo@pec.policlinico.unict.it.

Ospedale Garibaldi: assunzioni dirigenti medici

Scade il prossimo 2 aprile la domanda per partecipare al concorso pubblico per la selezione di due dirigenti medici afferenti all’oncologia medica e tre da assegnare al reparto di geriatria presso l’Ospedale Garibaldi di Catania.

Assunzioni Sicilia 2020: lavorare all’Università di Catania

Fino al prossimo 9 aprile, l’Ateneo catanese ha riaperto i termini per candidarsi, al posto da ricercatore per il settore 06/F1 – Malattie odontostomatologiche. Si tratta di un concorso a tempo determinato, del valore di tre anni.

I requisiti prevedono il possesso del titolo di Specializzazione di ambito odontoiatrico; serve inoltre aver conseguito l’abilitazione scientifica nazionale alle funzioni di professore di prima o di seconda fascia di cui, essere in possesso del titolo di specializzazione medica.

Serve inoltre aver usufruito di assegni di ricerca ai sensi dell’art. 51, comma 6, della legge 27 dicembre 1997, n. 449, o di assegni di ricerca di cui all’art. 22 della legge 240/2010, o di borse post-dottorato ai sensi dell’art. 4 della legge 30 novembre 1989, n. 398, di contratti stipulati ai sensi dell’art. 1, comma 14, della legge 4 novembre 2005, n. 230, ovvero di analoghi contratti, assegni o borse in Atenei stranieri.

Per maggiori informazioni, ad ogni modo, si rimanda al bando, presente sul sito dell’Ateneo catanese.

Entro il prossimo 26 marzo, invece, ci si potrà candidare alla posizione di ricercatore per il settore 05/01, Biochimica generale. Viene richiesto, in questo caso, il dottorato di ricerca, conseguito in Italia o all’estero.

Per le altre offerte a Catania, clicca QUI.