Scuola

Scuola, Maturità 2019: date e info sulle prove

Pubblicata l'ordinanza del Miur per lo svolgimento e calendario delle prove per l'esame di maturità 2019.

È disponibile da oggi, sul sito del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, l’ordinanza che ministeriale relativa all’Esame di Stato conclusivo per II ciclo di istruzione. Nell’ordinanza è possibile consultare il calendario delle prove d’esame e il loro svolgimento.

Il calendario della Maturità 2019 si definisce nel seguente modo:

  • Prima prova scritta: mercoledì 19 giugno 2019, dalle ore 8.30 (per una durata massima di 6 ore);
  • Seconda prova scritta, grafica, scritto-grafica, pratica, compositiva/esecutiva, musicale e coreutica: giovedì 20 giugno 2019, dalle ore 8.30;
  • Terza prova scritta (presente negli istituti con percorsi EsaBac ed EsaBac techno e nei licei con sezioni ad opzione internazionale cinese, spagnola e tedesca): martedì 25 giugno, dalle ore 8.30.
Infografica delle tappe per la Maturità 2019.
Fonte: Miur.

La prima prova d’esame si svolgerà in modalità scritta e consiste nella redazione di un elaborato con differenti tipologie testuali in ambito artistico, letterario, filosofico, scientifico, economico e tecnologico. La valutazione terrà in considerazione la padronanza della lingua italiana o della diversa lingua nella quale si svolge l’insegnamento, nonché le capacità espressive, logico-linguistiche e critiche del candidato.

La seconda, invece, ha come oggetto una o più discipline caratterizzanti il corso di studio ed è intesa ad accertare le conoscenze, le abilità e le competenze attese dal profilo educativo culturale e professionale dello studente dello specifico indirizzo.

Il colloquio orale finale ha la finalità di accertare il conseguimento del profilo culturale, educativo e professionale dello studente: a tal proposito, la commissione d’esame procederà con proporre al candidato di analizzare testi, documenti, esperienze, progetti e problemi per verificare l’acquisizione dei contenuti e dei metodi propri delle singole discipline, nonché la capacità di utilizzare le conoscenze acquisite e metterle in relazione per argomentare in maniera critica e personale, utilizzando anche la lingua straniera. Inoltre, il candidato dovrà esporre – mediante una breve relazione e/o un elaborato multimediale – le esperienze svolte nell’ambito dei percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento.


Per maggiori informazioni, si consiglia di consultare l’ordinanza sull’Esame di Maturità 2019.

Redazione

Articoli scritti dalla Redazione.

Altro... calendario maturità, esame di stato, maturità, maturità 2019, scuola
Spaccio di droga a Catania: controlli in 4 scuole e arresti

Continua lo spaccio di droga tra i giovanissimi e non nella città di Catania: controlli in quattro scuole.

Vaccini: niente asilo per i bambini senza certificato

Vaccini: da domani niente scuola per i bambini che non possiedono il regolare certificato.

Chiudi