Scuola

TFA sostegno 2019: date e modalità delle prove a Catania

Tutte le informazioni su prove e date relative al corso TFA Sostegno 2019.

Con la pubblicazione del bando dell’Università degli Studi di Catania relativo al TFA Sostegno 2019, arrivano anche i dettagli sulle selezioni, le date e modalità delle prove. Ecco tutto ciò che c’è da sapere.

La prova d’accesso sarà suddivisa in tre parti:

  • un test preliminare;
  • una prova scritta;
  • una prova orale.

Lo scopo della prova sarà quello di verificare le capacità argomentative e linguistiche dei candidati, nonché delle competenze didattiche diversificate in funzione del grado di scuola, le competenze su empatia, intelligenza emotiva, creatività e pensiero divergente. Altrettanto importanti saranno le competenze organizzative e giuridiche correlate al regime di autonomia delle istituzioni scolastiche.

Nello specifico:

  • competenze socio-plico-pedagogiche diversificate secondo i quattro gradi di scuola;
  • competenze su intelligenza emotiva, riferite ai seguenti aspetti: riconoscimento e comprensione di emozioni, stati d’animo e sentimento nell’alunno, aiuto all’alunno per un’espressione e regolazione adeguata dei principali stati affettivi, capacità di autoanalisi delle proprie dimensioni emotive nella relazione educativa e didattica;
  • Competenze su creatività e su pensiero divergente, riferite cioè al saper generare strategie innovative ed originali tanto in ambito verbale linguistico e logico matematico quanto attraverso i linguaggi visivo, motorio e non verbale;
  • Competenze organizzative in riferimento all’organizzazione scolastica e agli aspetti giuridici concernenti l’autonomia scolastica: il Piano dell’Offerta Formativa, l’autonomia didattica, l’autonomia organizzativa, l’autonomia di ricerca e di sperimentazione e sviluppo, le reti di scuole, senza tralasciare le modalità di autoanalisi e le proposte di auto-miglioramento di Istituto e la documentazione. Per quanto riguarda gli Organi collegiali: compiti e ruolo del Consiglio di Istituto, del Collegio Docenti e del Consiglio di Classe o Team docenti, del Consiglio di Interclasse. E per ultimo forme di collaborazione inter-istituzionale, di attivazione delle risorse del territorio, di informazione e coinvolgimento delle famiglie, i loro compiti e ruoli.

Il test preliminare sarà costituito da 60 quesiti formulati con cinque opzioni di risposta. Il candidato dovrà sceglierne una sola. 20 dei quesiti verteranno sulle competenze linguistiche e la comprensione dei testi in lingua italiana. Ogni risposta corretta vale 0,5 punti; una mancata o errata risposta invece varrà 0 punti. Il test ha la durata massima di due ore.

La prova scritta è la fase successiva, che verterà su una o più tematiche sopra discusse. La prova non prevederà risposte chiuse e sarà oggetto di annullamento qualora dovesse contenere firme o segni idonei a fungere da elemento di riconoscimento del candidato. Per accedere alla prova orale il candidato dovrà conseguire una votazione non inferiore a 21/30.

La prova orale si terrà davanti alla Commissione giudicatrice sulle tematiche già discusse nel corso delle altre prove, nonché sui contenuti della prova scritta e sulle questioni motivazionali. Anche questa viene valutata in trentesimi e verrà superata con una votazione non inferiore a 21/30.

Le date.

I test preliminari si svolgeranno nei giorni 15 e 16 aprile 2019 secondo il seguente calendario:

  • 15 aprile 2019, ore 08.00 Scuola dell’infanzia;
  • 15 aprile 2019, ore 14.30 Scuola primaria;
  • 16 aprile 2019, ore 08.00 Scuola secondaria di I grado;
  • 16 aprile 2019, ore 15.00 Scuola secondaria di II grado.

Le date delle altre due prove saranno comunicate in un secondo momento.

Università di Catania