News

Sicilia, treni di ultima generazione in arrivo: i convogli viaggeranno fino a 170 km/h

La convenzione firmata con Trenitalia, prevede l'arrivo di 21 i treni diretti a potenziare alcune linee ferroviarie della Sicilia.

Nuovi arrivi per le ferrovie siciliane. Grazie ad un accordo tra Sicilia e Trenitalia, la stessa Regione ha acquistato uno stock di treni con un costo complessivo di 260 milioni di euro circa. I mezzi in arrivo sono 21, anche se la Regione siciliana ha già valutato l’opzione su altri 17 treni.

I treni in questione – denominati Pop – sono “convogli Emu a media capacità per il trasporto regionale di tipo bidirezionale, a trazione elettrica, composizione bloccata e potenza distribuita, da utilizzarsi per servizio di trasporto passeggeri su linee 3kVcc dell’infrastruttura” (si legge su La Sicilia). Mezzi che non saranno attivi sin da subito. Fa sapere Trenitalia, entro settembre 2019 saranno in esercizio solo 4 dei treni in arrivo; 7 entro il 2020 e gli ultimi 10 entro il 2021.

Sono mezzi di ultima generazione, che copriranno le tratte regionali più lunghe (come Palermo-Catania, Messina-Palermo, Messina-Siracusa). Tutti e 38 treni (anche quelli tenuti in opzione dalla Regione) sono ad alimentazione elettrica: veloci, potenti e con minor impatto ambientale.

Redazione

Articoli scritti dalla Redazione.