Università

Laurearsi in tempo e con voti alti: 5 consigli per riuscire a farcela

Come fare a laurearsi in tempo? Quali strategie utilizzare per arrivare a prendere dei voti alti? Ecco alcuni consigli utili.

L’università può essere un vero e proprio turbine di ansie, soprattutto quando ci si pone al cospetto di due fatidiche domande che assillano molti studenti: sarò in grado di laurearmi in tempo? Riuscirò a prendere i voti che desidero? Per tenere a bada i pensieri ansiogeni generati da queste domande, gli studenti hanno a loro disposizione due armi molto efficaci, sintetizzabili in “studio e vita ben organizzata”. Non sempre è facile, ma con impegno, costanza e tanta forza di volontà vincere le fatiche di un percorso di studi, sino a raggiungere il tanto agognato traguardo, può diventare più semplice. Ecco alcuni consigli utili avere successo in tal senso:

1. Studia ciò che ti appassiona 

Iscriversi in una facoltà che permette di studiare quello per cui si è veramente portati, riduce di gran lunga la fatica che lo studio può comportare. Lo studio universitario, infatti, richiede di rimanere fermi davanti ai libri per moltissime ore: se quello che si studia non piace, la frustrazione, la noia e l’insofferenza potrebbero sopraggiungere molto più in fretta, rallentando i ritmi di studio e di conseguenza il superamento degli esami. Solo la passione può portare a catalogare lo studio nella sfera del piacere e solo amare quello che si studia può portare a desiderare di saperne sempre di più: andrete avanti come un treno e sentirete molto meno il peso della stanchezza.

2.  Sì metodico nello studio, poco ma ogni giorno

Per riuscire ad essere brillanti nello studio, un’arma che sicuramente potrebbe aiutarvi molto è la costanza. Non tutti hanno un’intelligenza tale da immagazzinare grandi quantità di informazioni in poco tempo. Così facendo, peraltro, diventa maggiore il rischio di non ritenere i concetti per molto tempo. Studiare in modo metodico, permette invece di immagazzinare i concetti a poco a poco, senza far piombare nella confusione che facilmente può nascere quando si fanno scorpacciate di concetti.

3. Vai a lezione

Seguire le lezioni offre diversi vantaggi. Le ore di lezione possono essere delle occasioni preziose per farsi un’idea generale della materia che si sta seguendo, cosa che agevola molto nel momento in cui ci si dovrà approcciare a questa tramite mezzi meno diretti come libri o riassunti. Altro vantaggio da non sottovalutare è che andare a lezione offre la possibilità di conoscere l’insegnante: a meno che non decida di farvi esaminare dai suoi assistenti, sarà proprio lui il vostro interlocutore agli esami. Capire quello che l’insegnate si aspetta e capire qual è il materiale oggetto del vostro esame, diventa fondamentale per poter fare un buon esame e permette di perdere meno tempo dietro cose superflue.

4. Esci, divertiti ma concilia tutto con lo studio, basta sapersi organizzare

Desiderare di laurearsi in tempo e con voti alti, non equivale ad annullarsi nello studio, cancellando la propria vita sociale: “All work and no play makes Jack a dull boy” recita un proverbio inglese. Lasciarsi il tempo per un po’ di divertimento non fa mai male, l’importante è sapersi organizzare e non accantonare mai del tutto lo studio. Avere un programma di studio con degli obiettivi quotidiani realistici e realizzabili, potrebbe darvi una mano ad incastrare tra un libro e l’altro una partita a calcio, una sera in discoteca o un po’ di shopping con le amiche.

5. Non saltare gli appelli, sprechi possibilità di laurearti in tempo 

Saltare gli appelli pur avendo studiato, solo perché si è stretti nella morsa dell’ansia o si è in preda al terrore di non fare bene, è una scelta poco razionale e poco prudente, soprattutto quando il vostro obiettivo è laurearvi in tempo. Se in una sessione, ad esempio, avete a disposizione tre appelli, saltarne volontariamente uno, restringe le vostre possibilità di superare l’esame da tre a due e così vita. Ogni appello può essere un’occasione preziosa da non sprecare.