News

Teatro antico di Taormina: in estate apertura straordinaria anche di sera

Il Teatro antico di Taormina, già primo sito in Sicilia per numero di visitatori offrirà un’apertura serale.

La sua magnifica posizione e la sua architettura antica impressionano ogni anno milioni di turisti italiani e stranieri, che giungono per ammirare uno dei siti archeologici più amati in Sicilia. Il Teatro antico di Taormina, con il suo panorama spettacolare, diventa location di numerosi eventi di ogni genere, dai concerti di musica pop, alla classica, dalle manifestazioni letterarie alle sfilate di moda e alle conferenze scientifiche.

Per chi desiderasse ammirare la bellezza del Teatro nella sua interezza, libera dalla confusione dei grandi eventi, tuttavia, il sito resta visitabile chiaramente tutte le mattine e il pomeriggio fino a orario di chiusura. Come rinunciare, però, alla tentazione e all’attrattiva di visitare e godere del teatro nelle ore serali, quando le sue sinuose architetture illuminate e il panorama ancora più suggestivo alla luce della Luna rendono questa un’esperienza multisensoriale?

Proprio per garantire questa possibilità alle migliaia di visitatori, la direttrice del Parco archeologico di Naxos-Taormina, Vera Greco, ha annunciato un’apertura straordinaria serale fino alle 23.00 che riguarderà i mesi di giugno, luglio, agosto e settembre. A giugno il Teatro sarà fruibile la sera nei giorni 20, 24, 25, 26, 27, 28, mentre a luglio solo nelle due serate del 25 e del 30. Ad agosto, ancora, l’area archeologica resterà aperta il 10 e il 30, mentre a settembre, infine, si potrà richiedere una visita serale del sito nei giorni 3, 10, 11, 13.

L’apertura notturna – ha commentato la direttrice Vera Greco – regalerà al pubblico un’esperienza emozionale del tutto nuova. Il Teatro antico di Taormina è, da anni, il primo sito siciliano per numero di visitatori. E con la possibilità di allungare l’orario di apertura consentiremo a una domanda sempre più crescente di turisti di godere di uno spettacolo unico anche di notte”.