Scuola

60 anni di Educazione civica: a Catania convegno sulla disciplina

Nella città etnea si terrà un convegno che onora i sessant'anni dall'introduzione nelle scuole italiane della "Educazione Civica" come materia di studio.

Una di quelle materie che molti rimpiangono o giudicano fin troppo sottovalutata nelle scuole, specie in relazione ad avvenimenti di cronaca che coinvolgono giovani e studenti: si parla dell’Educazione civica e se ne parlerà anche nel convegno ad essa dedicato che avrà luogo a Catania mercoledì 13 giugno presso l’Auditorium del “Palazzo ex ESA”, sito a piazza San Domenico.

L’incontro si terrà appositamente a Catania, dove nel 1957 venne organizzato un convegno di portata nazionale in quel di Castello Ursino e nel corso del quale si stabilirono le basi per la nascita dell’Educazione civica stessa, promossa e difesa dall’Unione Cattolica degli Insegnanti (UCIIM) e inserita nei programmi scolastici già a partire dal 1958. Lo stesso movimento che oggi sente il bisogno di celebrare i sessant’anni di tale evento, anche in virtù delle criticità riscontrate nelle scuole italiane in materia civica.

L’evento è patrocinato anche dalla Unione Cattolica della Stampa Italiana (UCSI), che ha voluto ribadire la sua presenza a tutela soprattutto della libertà di educazione, promossa dalla Costituzione Italiana. A partire dalle ore 16.00, si susseguiranno gli interventi dei moderatori, tra cui Giuseppe Adernò (presidente della sede catanese dell’UCSI), don Giuseppe Costa (direttore della Libreria Editrice Vaticana) e Maria Teresa Moscato, docente di pedagogia all’UNIBO.

Università di Catania