Catania

Catania, Street Food Fest: gioie e dolori per i 300 mila della prima edizione

Credits: Salvo Puccio
Grandi numeri in termini di afflussi per lo Street Food Fest che ha coinvolto Via Etnea nello scorso settimana. Nonostante tanti problemi nella gestione dell'evento, grande successo è stato registrato anche dalla Metropolitana che ha fatto il boom di viaggiatori nei quattro giorni dedicati all'evento.

Lo Street Food Fest ha visto la città di Catania protagonista di una grande festa del cibo di strada a partire da giovedì 17 a domenica 20 maggio. Un festa che ha attirato migliaia di persone. Forse anche troppe. Troppe rispetto ad ogni previsione ed aspettativa. Stando alle stime del Sindaco Enzo Bianco, riportate su un post pubblico su Facebook nei quattro giorni di International Street Food sarebbero passate per via Etnea non meno di 300.000 persone.

“Rivive il centro. Rivive la magica via Etnea.” – afferma nello stesso post il Sindaco, entusiasta del successo registrato dall’evento, pur ammettendo che alcuni correttivi andranno fatti per ripetere l’iniziativa l’anno prossimo.

Infatti, anche se lo Street Food Fest ha registrato un enorme afflusso di gente, numerose critiche non sono mancate alla gestione e all’organizzazione dell’evento. In primis, la prima giornata del Festival, gli orari della metropolitana non erano stati prolungati fino a notte, suscitando le critiche dei viaggiatori che avrebbero voluto usufruire del servizio per raggiungere il festival.

Tuttavia, a partire dalla giornata successiva, la Metropolitana ha deciso di prolungare l’orario delle corse fino a mezzanotte e mezza, per i restanti giorni del Festival. Tale decisione, che è arrivata in risposta alle lamentele e alle richieste venute dai cittadini, seppur molto apprezzata dagli utenti, sarebbe dovuta arrivare prima.

Advertisements

Sfrutta i vantaggi di Amazon Prime destinati agli studenti e ottieni uno sconto sull'abbonamento tramite LiveUniversity. Iscriviti ora e ottieni tre mesi gratis!

Nonostante ciò, a riprova del fatto che la metropolitana sia diventata un servizio fondamentale per la mobilità catanese, Fce ha stimato che durante i 4 giorni dello Street Food Fest oltre 100.000 viaggiatori hanno utilizzato la Metropolitana di Catania e per l’occasione sono state effettuate, nel medesimo arco temporale, 554 corse.

Le problematiche nell’organizzazione dell’evento non hanno però riguardato soltanto il servizio della Metropolitana, poi risolto con il prolungamento notturno delle corse, ma numerose criticità hanno riguardato la distribuzione del cibo nei vari stand.

Assente un’adeguata gestione delle file, spesso giudicate dagli utenti troppo lunghe e lente. Oltretutto la quantità di cibo spesso è stata giudicata insufficiente in rapporto alle persone che si sono riversate in via Etnea tra giovedì e domenica scorsa, tanto che gli stand hanno dovuto terminare anticipatamente il servizio.

Realmente, l’evento così come è stato organizzato, non poteva accogliere i numeri enormi registrati. Se da un lato l’enorme affluenza che ha superato ogni previsione degli organizzatori dell’evento potrebbe essere il motivo  per il quale non tutto è andato per il verso giusto, dall’altro, molti hanno pensato anche che la ragione sia da attribuire alla scelta della location dell’evento, via Etnea, che non si sarebbe rivelata sufficientemente grande da contenere i migliaia di catanesi accorsi all’evento.