Ricerca

Miur, bando da 10 milioni per la ricerca di Enti e Università

Il Ministero dell’Istruzione ha emesso un bando da 10 milioni di euro per verificare il potenziale innovativo, in ambito industriale, dei progetti di Enti e di Università. Tutto quello che c'è da sapere.

Il bando si inserisce all’interno dell’attuazione del Programma nazionale per la ricerca e si rivolge a docenti, ricercatrici e ricercatori, personale della ricerca dipendente degli Enti per la ricerca che abbiano ricevuto finanziamenti europei, nazionali o regionali per progetti di ricerca fondamentale.

Attraverso il bando, infatti, il MIUR si propone di assistere e sostenere i ricercatori attivi in Italia, per consentire loro di verificare il potenziale industriale della conoscenza sviluppata e delle innovazioni.

La possibilità che offre il Ministero, è quella di verificare, con il supporto delle istituzioni pubbliche di afferenza, il potenziale innovativo delle idee e delle conoscenze sviluppate nell’ambito dei progetti sviluppati, vale a dire il cosiddetto Proof of Concept. Quest’ultimo dovrà essere realizzato attraverso la predisposizione di un progetto di ricerca industriale, nelle tematiche delle 12 Aree della Strategia Nazionale di Specializzazione Intelligente (SNSI).

Tra le 12 aree di specializzazione si riscontrano: aerospazio, agrifood, design, creatività, design e Made in Italy, salute e mobilità sostenibile.

Le proposte progettuali debbono essere presentate esclusivamente tramite i servizi dello sportello telematico SIRIO, a partire dal 3 maggio 2018, ed entro le 12,00 del 5 luglio 2018.

Ulteriori informazioni e dettagli possono essere reperiti consultando il bando ufficiale sul sito del Miur.