Università

Università: come ottenere risultati senza rinunciare alla vita sociale

Stufo di rinunciare alla vita sociale a causa dello studio? Seguendo dei piccoli accorgimenti è possibile concedersi un po’ di tempo libero senza trascurare l’università.

Quanti studenti universitari si trovano costretti a rinunciare al proprio tempo libero per via dello studio? E quanti, ancora, trascurano le lezioni e l’università pur di ritagliarsi un momento di relax? In realtà università e vita sociale non sono per nulla antagoniste, ma, con un po’ di impegno e organizzazione, è del tutto possibile conciliare lo svago con le responsabilità tipiche di ogni studente. Ecco come.

  • Organizzare lo studio: volete arrivare rilassati all’esame? Allora dimenticate di procrastinare continuamente lo studio, ritrovandovi a dover preparare duemila pagine a sole due settimane dalla sessione. Semplice, organizzate lo studio! Stabilite quante ore al giorno vi sono necessarie per preparare bene la materia e conservate il tempo restante per godervi in tranquillità il vostro tempo libero, coltivare i vostri hobbies e vedere gli amici.
  • Non saltare le lezioni: se frequenterete assiduamente le lezioni, anche quelle non  obbligatorie, vi ritroverete metà del lavoro già fatto e potrete dedicare a casa meno ore per lo studio. Inoltre, recandovi spesso all’università, avrete modo di coltivare amicizie e conoscenze con i colleghi di corso e potrete approfittare delle pause tra le lezioni per rilassarvi insieme ai vostri amici.
  • Unite il piacere al dovere: ok, non potete proprio uscire perché l’indomani vi aspetta il fatidico, temutissimo esame e dovete ancora ultimare il ripasso. No problem! Invitate a casa i vostri colleghi per studiare insieme, o recatevi in un luogo di aggregazione come la biblioteca cittadina, dove potrete evitare distrazioni ma, al tempo stesso, stare in compagnia dei vostri amici.
  • Non buttatevi giù: smettetela di maledire il giorno in cui avete deciso di iscrivervi all’università. Sul serio, si tratta di una pratica avvilente e controproduttiva. Evitate, quindi, di vedere l’università come un luogo ostile, dove recarvi soltanto per seguire le lezioni e dare gli esami, ma cominciate a osservarla come un punto di aggregazione e socializzazione, in cui conoscere gente nuova e stringere rapporti.
  • Non perdete tempo: evitate di distrarvi continuamente, perdendo di vista l’obiettivo. A tal scopo elaborate una tabella degli obiettivi, in cui riportare tutte le date degli esami, la programmazione dello studio e le ore da dedicare, invece, allo svago. In questo modo riuscirete a conciliare dovere e piacere in maniera semplice ed efficace.