Calcio Catania

CALCIO CATANIA – Curiale abbatte un anonimo Siracusa: goal e pagelle [VIDEO]

Torna alla vittoria interna il Catania dopo due settimane di fuoco: battuto nel derby il Siracusa, vero assente sul campo del Massimino .

Ritornano a sorridere i rossazzurri di mister Lucarelli grazie all’importante vittoria ai danni del Siracusa, dopo un periodo tutt’altro che brillante, condito rispettivamente da un pareggio interno col Cosenza, dalla cocente sconfitta a Monopoli e dal duro confronto avvenuto all’interno degli spogliatoi tra giocatori, staff tecnico e società. Una vittoria che fa tornare il sereno in casa rossazzurra, voluta a tutti i costi in una sfida che sulla carta di facile aveva ben poco.

Primo tempo abbastanza scialbo nel suo complesso, con un Catania in difficoltà nella costruzione del gioco ma con ampi meriti del Siracusa, mai pericoloso nelle parti di Pisseri ma ben compatto nel limitare la costruzione di gioco etnea. Rossazzurri comunque pericolosi in ben tre occasioni: inizialmente ci prova Lodi di testa ma senza successo, poco più tardi Ripa si divora due goal dall’area piccola, sparando prima alto di testa e poi calciando addosso a Tomei nella seconda possibilità allo scadere della prima frazione.

Nel secondo tempo il Catania scende in campo con tutt’altro piglio, rischiando diverse volte il goal che viene scongiurato esclusivamente dal portiere aretuseo, che compie una serie di parate decisive ancora su Ripa e Lodi, con una magistrale punizione vecchio stile. Partita che si stravolge completamente con l’ingresso contemporaneo di Manneh e Di Grazia, con la squadra schierata col 4-3-3 di matrice rossazzurra che mette in totale apnea il Siracusa di mister Bianco, fino al ritorno al goal di Davis Curiale su un fantastico assist di Ciccio Lodi.

Normale amministrazione fino al termine della gara per i rossazzurri che, dopo questa importante vittoria, dovranno ricaricare le pile in vista della sfida contro la Sicula Leonzio, in un altro importante derby che, con ogni probabilità, verrà giocato sul campo di Lentini e non al Massimino, qualora ci sia l’ok definitivo.

PAGELLE

LODI 7: nonostante un primo tempo fatto da chiari e scuri, nella seconda frazione di gioco illumina il terreno del Massimino con le sue invenzioni: lo stop con assist a seguire al buio verso Curiale vale l’intero biglietto; una giocata da categoria superiore, un giocatore da categoria superiore.

BIAGIANTI 7: gioca una partita maschia, lottando come un vero guerriero in mezzo al campo; Lucarelli in conferenza stampa non aveva chiesto altro ai suoi uomini ed il capitano non poteva che dare l’esempio rispettando a pieno quanto chiesto. Ringhia sugli avversari, incita la squadra e giostra bene in mezzo alle linee, non disdegnando delle ottime aperture e giocate verso i compagni.

MAZZARANI 6.5: gioca una partita di grandissima intensità, spaziando tanto in mezzo al campo e sulla trequarti, impegnandosi parecchio andando a ripulire lo sporco nella sua metà campo: impressionante la sua voglia vista nei recuperi di palla nel finale di gara; da sottolineare un recupero difensivo, con una corsa lunga 100 metri di campo per rincorrere l’avversario lanciato in contropiede.

RIPA 5.5: merita un voto più che positivo per la voglia e la determinazione dimostrata, tra sponde e difesa della palla da elogiare; altrettanto negativo invece in fase realizzativa: nonostante abbia il grande merito di esserci sempre, il suo istinto da bomber non può permettersi errori del genere sotto porta.

MANNEH 7.5: spacca in due la partita, il migliore in campo tra le fila rossazzurre nonostante i suoi soli 30 minuti disputati. Praticamente imprendibile per tutta la retroguardia aretusea, salta l’uomo con una facilità estrema e sembra avere un motore sotto ai piedi. Pecca solo d’esperienza in qualche circostanza, ma una buona parte della vittoria passa anche dalla sua intensità di gioco.

CURIALE 7: entra in campo e dopo soli tre minuti confeziona la rete della vittoria, andando a realizzare una pregevole marcatura su assist illuminante di Francesco Lodi. Ci prova in rovesciata nel finale, ma nonostante la forma fisica non ottimale riesce a mettere in difficoltà la difesa siracusana.

PISSERI 6; MARCHESE 6.5, BOGDAN 6.5, AYA 6.5; PORCINO 6 (MANNEH 7.5), BIAGIANTI 7 (RIZZO 6), LODI 7, MAZZARANI 6.5, SEMENZATO 6 (TEDESCHI 6); BARISIC 6 (DI GRAZIA 6.5), RIPA 5.5 (CURIALE 7). ALL. LUCARELLI 6.5

Redazione

Articoli scritti dalla Redazione.