Società

“Ze”: arriva a Oxford il nuovo pronome neutro inglese

Il pronome neutro “ze” è la recente invenzione della lingua inglese.Lo scopo è ben preciso: non offendere la comunità trans che non si identifica con i celebri “He” (lui) e “She” (lei). Anche l’Univesità di Oxford si schierano a favore dell’indifferenza di genere, imponendo agli studenti l’utilizzo del pronome.

Il pronome “ze”, nato per permettere alla comunità transessuale di trovare un modo di identificarsi nuovo e più confacente, adesso è approdato anche ad Oxford, indice del fatto che questa recente invenzione linguistica stia prendendo piede rapidamente, tanto da divenire parte della lingua parlata. Anche l’Università rivale di Cambridge sta facendo un passo per non rimanere indietro. Gli studenti dell’Università hanno accolto con entusiasmo questa nuova regola di condotta adottata dall’Università sotto la spinta del sindacato studentesco, ma si aspettano da parte dei docenti un comportamento altrettanto “politically correct”.

Il pronome ha per altro già una sua declinazione: “hir o zir per l’accusativo, zirs o hirs per il genitivo, zirself per il riflessivo.Non manca altro insomma prima che l’indifferenza di genere e l’uguaglianza possano diventare una realtà quantomeno linguistica!

A proposito dell'autore

Sofia Nicolosi

Sofia Nicolosi nasce a Catania il 16 settembre 1997. Laureata in Relazioni internazionali, sogna di poter avere un futuro nel giornalismo e nella comunicazione in ambito europeo e internazionale. Dopo la scrittura e lo storytelling, le sue grandi passioni sono i viaggi e lo sport. Tra i temi a cui è più legata: i diritti umani e i diritti sociali, l'uguaglianza di genere e la difesa ambientale.
Contatti: s.nicolosi@liveunict.com

Rimani aggiornato