Altro Cosmetica

Trucchi da svelare: duello tra correttori

effetto stay alla day essence

Ciao ragazze! Oggi voglio introdurvi un nuovo modo, almeno per questa rubrica, di fare le recensioni dei prodotti che quotidianamente ci troviamo per le mani.

Giusto il mese scorso ho finito il mio correttore (fidatissimo!) e sono andata a comprarne un altro, molto famoso sul web, curiosissima di usarlo l’indomani. Ero eccitata nell’averlo tra le mani (come solo una makeup addicted può sentirsi) e non vedevo l’ora di provarne gli effetti, la texture, il modo di lavorarlo, il colore…insomma di testarlo e recensirlo per voi!

Come è andata a finire? Ve lo dico subito. Ma prima di iniziare vi presento i due duellanti: l’Istant Anti-age concealer di Maybelline e lo Stay all day 16h long lasting concealer di Essence. Entrambi si differenziano in tutto, soprattutto nel prezzo. Ma iniziamo descrivendo le mie impressioni nell’usarli.

Il primo è un correttore-trattamento perchè oltre a correggere le macchie ha anche la funzione di “correggere le rughe” ovvero di agire sui segni del tempo non troppo evidenti e coprirli quasi cancellandoli dal volto grazie alle sostanze anti-age presenti nella formulazione tra cui Bacche di Goji e Haloxyt. La texture del prodotto è leggera e liquida per cui una volta applicato va ad accordarsi perfettamente con la pelle evitando di enfatizzare pori e rughette (texture pensata apposta per cancellare l’età). La consistenza non è né acquosa né pastosa, secondo me dipende da quanto prodotto mettete sul viso. In Italia sono arrivati solo due colori, che purtroppo tendono verso il beige/giallo quindi stanno bene alle ragazze con sottotono caldo e con carnagione chiara fino a quella media. Non esistono colori per le ragazze dal sottotono freddo e per le carnagioni scure. Io ho preso quello più chiaro, il light, che però per me è troppo giallo e mi ingrigisce. Oltretutto trovo che non sia poi così coprente, seppur illuminante, per le mie occhiaie mentre lo trovo discreto per il resto del viso perchè una volta applicato lascia un po’ di residui come se fosse un prodotto cream to powder. Una pecca che ho riscontrato man mano che lo utilizzavo è stata quella della sua “volatilità“, cioè il fatto che una volta messo al mattino scompare durante la giornata e quando vado a struccarmi non trovo alcun residuo sulla salviettina. Questo indica che non dura tutto il giorno nonostante io lo fissi accuratamente con una cipria fine.  Invece, se devo spezzare una lancia a suo favore, trovo ottima la scelta dell’applicatore perchè mi permette di essere veloce la mattina prima di uscire e di sfumare direttamente il prodotto senza sporcare le mani (il correttore ha sostanze anti-batteriche che impediscono la proliferazione dei microorganismi).

Il secondo è un semplice correttore per il viso in cui però ho riscontrato alcune qualità positive. Innanzitutto, è un long-lasting quindi una volta applicato rimane lì fermo per tutto il giorno, infatti non riscontro in lui il difetto di “volatilità” proprio del Maybelline. Certo non dura veramente 16 ore, ma è sicuro che per 6 ore lo avrete intatto e senza dar segno di cedimento. La sua texture è piuttosto densa, infatti lo inserirei nella categoria dei correttori in crema, ma comunque facilmente lavorabile e stendibile sia con le dita che con il pennello. Nonostante abbia una pelle mista, lo trovo ottimale perchè non secca la pelle, non idrata eccessivamente tanto da essere rigettato, si asciuga in un attimo, non mi ha creato irritazioni o reazioni particolari. Sulle occhiaie lo utilizzo spesso per contrastare il violaceo della zona perioculare e per illuminarla grazie alla nuance rosata. Il packaging è come quello di un lipgloss per cui l’applicatore è molto piccolo e morbido e arriva ovunque senza fare male. L’ho provato anche col caldo estivo e ho notato con soddisfazione che regge.

Chi secondo voi ha vinto il duello?… Lo Stay all day di Essence!

Lo trovo davvero eccezionale e se è pure a basso costo meglio ancora. Minima spesa, massima resa.

Spero vi sia stata utile per i prossimi acquisti e al prossimo articolo.

A proposito dell'autore

Roberta Gerratana

Nasce a Modica e studia per tutta l'adolescenza lingue straniere. Arrivata all'università cambia rotta e decide di frequentare un corso in Scienze Educative dell'Infanzia e di Scienze Pedagogiche e Progettazione Educativa in cui si laureerà. Grande appassionata di letture classiche e straniere, che spaziano dai temi romantici tedeschi ai contemporanei manga giapponesi, lascia anche spazio a film fantasy, make up e viaggi. Collabora con Liveunict in veste di proofreader e pubblica ricette veloci per le rubriche Studenti&Fornelli e Trucchi da Svelare.

Università di Catania