Scienze Umanistiche Università di Catania

Il Monastero dei Benedettini e il suo doppio virtuale

monsastero2“La lava dei Monti Rossi, discesa fino a Catania, preciso in direzione del convento, giunta dinanzi ad esso girò dalla parte di ponente e andò a gettarsi in mare senza fargli alcun danno”, questa è una delle descrizioni fatte da Federico De Roberto nel suo capolavoro “I Vicerè” sul Monastero di San Nicolò l’Arena, così chiamato per la devozione dei monaci verso San Nicola di Bari e per larena rossa che ricopriva la zona circostante. Oggi è conosciuto con il nome di Monastero dei Benedettini ed ospita il Dipartimento di Scienze Umanistiche di Catania. Il Monastero nonostante sia rimasto incompiuto nella parte nord della chiesa, per la sua grandezza è ritenuto il secondo in Europa, dopo quello portoghese di Mafra.

monastero3

 

Entrato nel grande cancello la mia sorpresa si accrebbe ancora: avevo dinanzi una facciata quasi uguale a quella di Versailles, un nobile scalone di marmo bianco e una magnifica cornice propria di una residenza regale. Non avevo mai sentito dire che i re di Sicilia avessero un palazzo a Catania e d’altronde non potevo spiegarmi altrimenti ciò che vedevo”, con queste parole Brydone descrive quello che prova di fronte alla vista del Monastero e grazie alle nuove tecnologie, che si affiancano alle guide cartacee, adesso è possibile visitare l’edificio e provare le stesse emozione di Brydone. Il tour permette di visitare in ogni momento il Monastero, basterà un click per passare da un’ala all’altra di esso, e di ammirarne la bellezza. La visita emozionante ha il fine di catturare l’attenzione del visitatore del sito e di invitarlo a guardarlo dal vivo e a lasciarsi suggestionare dall’architettura tardo barocca del monastero dei Benedettini.

Sito: http://www.monasterodeibenedettini.it/virtual_tour/