CINEMA – Capolavoro “Shining” torna nelle sale per Halloween

Shining, il capolavoro horror di Stanley Kubrick, ritorna nelle sale in occasione di Halloween. 

37 anni dopo la sua uscita, il film più suggestivo realizzato da Kubrick, ispirato all’omonimo romanzo di Stephen King, ritorna al cinema in tre esclusive date: 31 ottobre, 1 e 2 novembre.

Il film verrà preceduto dall’inedito cortometraggio Work and play, che prende il titolo dalla frase che l’inquietante Jack Torrance scrive ossessivamente sulla sua macchina da scrivere: “All work and no play makes Jack a dull boy” (in italiano: “tanto lavoro e poco svago rendono Jack un ragazzo annoiato”). Shining è stato classificato dalla rivista londinese “Time Out” al secondo posto tra i miglior film horror della storia del cinema, preceduto solo da “L’esorcista”, entrando così nell’immaginario dei film cult. Anche la location del film è entrata nella storia, infatti il celebre Overlook Hotel è il più grande set costruito fino ad ora.

Per le riprese, Kubrick si servì di diverse strutture alberghiere tra cui il Timberline Lodge, che si trova sul monte Hood in Oregon, che divenne dopo il successo del film meta turistica, nonché di pellegrinaggio, da parte dei fa della pellicola. I proprietari del Timberline Lodge chiesero al regista di cambiare il numero della camera 217, in cui nel romanzo di King ha luogo l’omicidio delle due gemelle, per paura che il pubblico rimanesse impressionato e non volesse più alloggiarvi. Kubrick accontentò la richiesta a modificando la stanza in questione nella 237 inesistente all’interno dell’hotel. Tuttavia, dopo l’uscita del film, molti ospiti della struttura chiesero di poter alloggiare proprio nella tetra stanza 237.

 

 

Articoli simili


Classe 1994, studentessa di lettere moderne presso l’Università degli studi di Catania. Scrivo per passione e leggo per diletto. Amo la storia, la moda (in tutte le sue sfumature) e la mia collezione di Vogue

Advertisement

Leggi articolo precedente:
Studentessa vince contro l’università: potrà portare il gatto con sé

Dopo una lunga battaglia legale, l'università è stata costretta ad aprire le porte agli amici a 4 zampe che potranno...

Chiudi