News Sicilia

Saldi invernali Sicilia: stabilite le date ma Confcommercio tuona

saldi-invernali sicilia
Saldi invernali Sicilia: la Regione Siciliana calendarizza ufficialmente le date ma Confcommercio richiede la previsione di aiuti.

Saldi invernali Sicilia: fino a diverse ore fa, dai piani alti della Regione Siciliana non era ancora stata “trovata la quadra” per stabilire l’esatta data d’inizio dei saldi invernali, un’incertezza che aveva scaturito diverse richieste di immediata approvazione del calendario delle vendite promozionali, partite dall’assessore regionale Edy Tamajo e dal coordinatore di Confimprese Sicilia, Giovanni Felice. Finalmente, però, sia le date inerenti al periodo invernale che quelle del periodo estivo sono state ufficializzate.

Saldi invernali Sicilia: la data

Inizio e durata dei periodi degli sconti sono stati dunque individuati e calendarizzati, a seguito di una riunione alla quale erano presenti sindacati ed associazioni di categoria e che si è conclusa con la firma posta proprio dall’assessore regionale Tamajo. Di seguito, si riportano le date selezionate.

  • Saldi invernali di fine stagione:

dal 5 gennaio al 14 marzo (per l’anno 2024);

Advertisements

Sfrutta i vantaggi di Amazon Prime destinati agli studenti e ottieni uno sconto sull'abbonamento tramite LiveUniversity. Iscriviti ora e ottieni tre mesi gratis!

dal 4 gennaio al 14 marzo (per l’anno 2025);

Le altre date individuate

Nel decreto regionale sono inoltre state stabilite anche le date destinate specificatamente ai saldi estivi ed alle vendite promozionali. Vediamo nel dettaglio quali:

  • Saldi estivi di fine stagione:

dal 6 luglio al 15 settembre (per l’anno 2024);

dal 5 luglio al 15 settembre (per l’anno 2025);

  • Vendite promozionali:

dal 16 marzo al 5 luglio e dal 16 settembre al 4 gennaio, per l’anno 2024;

dal 16 marzo al 4 di luglio e dal 16 settembre al 3 gennaio, per l’anno 2025;

Saldi invernali Sicilia: la richiesta di Confcommercio

Grande soddisfazione per il presidente Renato Schifani che, a seguito della definizione del decreto, ha dichiarato: “ho ascoltato i numerosi rappresentanti degli operatori siciliani e la scelta di uniformarsi alle linee nazionali è stata condivisa”. Malgrado però la volontà di “dare respiro al mondo del commercio“, come lo stesso Schifani ha aggiunto, non hanno però tardato le richieste da parte della presidente di Confcommercio Palermo e vicepresidente nazionale di Federmoda, Patrizia Di Dio. “I consumi sono crollati, i magazzini sono pieni e l’inflazione galoppa” – ha affermato Di Dio – “Confcommercio chiede che vengano previsti aiuti di carattere finanziario, attraverso l’IRFIS, che permettano alle aziende di poter accedere al credito legale con finanziamenti a tasso zero“.


Saldi 2024/25, quando inizieranno in Sicilia? Le date ufficiali