In Copertina Scuola

Migliori licei artistici a Catania e provincia: la classifica 2023

migliori-licei-artistici-catania
Migliori licei artistici a Catania e provincia: quali sono? Pubblicata la classifica Eduscopio 2023: di seguito i dettagli sull'indagine, pensata per studenti e famiglie.

Migliori licei artistici a Catania e provincia: gli studenti che si apprestano ad iniziare gli studi liceali, in particolare gli studi artistici, possono orientare la loro scelta verso il liceo che più risponde alle loro esigenze, consultando la classifica aggiornata dei migliori istituti stilata da Eduscopio per l’anno 2023.

Eduscopio: un progetto pensato per studenti e famiglie

Il progetto Eduscopio, finanziato ogni anno dalla Fondazione Agnelli, è stato pensato per guidare i giovani studenti e le loro famiglie nella scelta della scuola secondaria di secondo grado, una volta concluso il primo ciclo di istruzione. Una scelta importante che consente ai ragazzi e alle ragazze di mettere a fuoco interessi, propensioni e obiettivi futuri. Affinché sia anche una scelta consapevole è bene raccogliere più informazioni possibili sulle scuole prese in considerazione e valutare le soluzioni che possano meglio soddisfare le proprie aspettative di apprendimento, e perché no, anche lavorative.

Eduscopio fa tutto questo: raccoglie e offre informazioni dettagliate e mette a confronto i dati relativi a scuole della medesima tipologia (es. istituti arstistici) e situate in un territorio ben circoscritto (in un raggio massimo di 30 km dalla propria residenza). Questi sono i principali criteri di ricerca: non si possono infatti trascurare le condizioni di sviluppo economico e sociale di una determinata area, al fine di basare i giudizi valutativi su dati di partenza omogenei e criteri trasparenti.

Advertisements

Sfrutta i vantaggi di Amazon Prime destinati agli studenti e ottieni uno sconto sull'abbonamento tramite LiveUniversity. Iscriviti ora e ottieni tre mesi gratis!

Criteri di indagine: imparzialità e trasparenza

La valutazione tiene conto di dati ancor più specifici, considera infatti gli esiti successivi della formazione secondaria, ovvero i risultati universitari e lavorativi dei diplomati, al fine di misurare l’efficacia del metodo di studio appreso, la qualità dell’offerta formativa delle scuole di provenienza, la preparazione complessiva già maturata dallo studente prima di entrare in contatto con il mondo dell’università o del lavoro. Si tratta di informazioni fornite da enti “terzi” rispetto alle scuole, ciò favorisce imparzialità di giudizio e dà indicazioni sulle competenze acquisite a partire dalle conoscenze possedute.

La classifica: i licei artistici presenti nel territorio catanese

Una volta selezionato il profilo, di studente (es. studente di scuola media), genitore, o docente, si potrà indicare la tipologia di istituto di interesse e la località di residenza per personalizzare ulteriormente la ricerca. Nel territorio catanese sono presenti i licei artistici statali disposti nel seguente ordine:

  • Lazzaro;
  • Filippo Brunelleschi;
  • Emilio Greco;
  • Fermi – Guttuso;
  • Musco.

Bisogna tener presente che, esclusivamente per questa tipologia di istituto, non sono disponibili i consueti indicatori (indici e percentuali) per l’insufficienza di dati relativi a studenti universitari diplomatisi negli istituti in questione; di conseguenza la piattaforma si limita a rilevare i licei presenti nel territorio, nel raggio di 30 km, come selezionato al momento dell’applicazione dei parametri di ricerca. Si segnala l’aggiunto del Liceo Angelo Musco, non riscontrabile nella classifica dell’anno scorso.

Non si tratta della ricerca della scuola migliore in assoluto, bensì di una ricerca che tiene conto dei bisogni di ciascuno studente e di ciascuna famiglia, una ricerca personalizzata che mette nelle condizioni di compiere una scelta consapevole.


Eduscopio 2023: quali sono le migliori scuole superiori a Catania e provincia

Concorso scuola 2023, c’è la conferma: bando in arrivo per oltre 44mila posti


 

A proposito dell'autore

Lucrezia Ceglie

Umanista e filologa comparatista (quasi), bovarista, proustiana, godardiana.
In altre parole, laureata in Lettere moderne, attualmente iscritta al corso di laurea magistrale in Filologia moderna, indirizzo comparatistico, presso l'Università degli Studi di Catania. Colpita precocemente dalla stessa sindrome di Emma Bovary, lettrice di Proust e cinefila démodé.