Cronaca

Apre un’officina per pezzi di scooter rubati ai domiciliari: arrestato

carabinieri
Immagine di repertorio
Sotto regime di domiciliari avvia un'attività di ricettazione di motorini rubati: arrestato 46enne a Picanello.

I carabinieri del nucleo operativo lupi hanno effettuato un’incursione nell’abitazione a Picanello di un pregiudicato detenuto in regime di arresti domiciliari. L’uomo, 46enne, aveva avviato un’attività improvvisata di meccanico per il riciclaggio di motorini rubati: è stato denunciato per ricettazione ed evasione.

Di fronte l’abitazione sono stati trovati 8 motocicli più un nono scooter smontato per terra. I carabinieri hanno ricostruito il motorino identificandolo come l’Sh 300 rubato a inizio settembre ad una signora 45enne nel catanese. Il rivestimento nero opaco del motorino era montato su un altro motociclo di proprietà di uno dei meccanici abusivi del pregiudicato. In casa sono state trovate diverse targhe e ulteriori pezzi di motocicli.

L’uomo è stato arrestato dai militari e l’Autorità Giudiziaria ha disposto per lui la detenzione presso il carcere di Piazza Lanza a Catania.


Catania, istigazione alla corruzione: denunciata una donna


 

Advertisements

Sfrutta i vantaggi di Amazon Prime destinati agli studenti e ottieni uno sconto sull'abbonamento tramite LiveUniversity. Iscriviti ora e ottieni tre mesi gratis!