Lavoro, stage ed opportunità

Concorso Ministero della Difesa 2023 in scadenza: si cercano diplomati

Concorso-ministero-della-difesa-2023
Concorso Ministero della Difesa 2023 al via: sono stati pubblicati due nuovi bandi per l'assunzione di laureati e diplomati. Di seguito tutti i dettagli.

Concorso Ministero della Difesa 2023: sono stati indetti ben 2 bandi finalizzati all’assunzione di 1452 diplomati e laureati in tutta Italia. Nello specifico, le selezioni pubbliche prevedono il reclutamento di 1139 assistenti tecnici  e 313 funzionari, da impiegare con un contratto di lavoro a tempo indeterminato, nei ruoli del personale civile del Ministero. Ecco di seguito cosa sapere sul concorso.

Concorso Ministero della Difesa 2023: i posti disponibili

Come già detto in precedenza, il Ministero della Difesa ha pubblicato due bandi di concorso per un totale di ben 1452 posti di lavoro per i ruoli di: assistente tecnici e funzionari rivolti ai civili, ecco la suddivisione dei posti:

N. 1.139 unità di personale non dirigenziale a tempo indeterminato, su base circoscrizionale, da inquadrare nell’Area funzionale II, fascia retributiva F2, nel profilo di Assistente tecnico, nei ruoli del personale civile del Ministero della Difesa, secondo la seguente ripartizione:

Advertisements

Sfrutta i vantaggi di Amazon Prime destinati agli studenti e ottieni uno sconto sull'abbonamento tramite LiveUniversity. Iscriviti ora e ottieni tre mesi gratis!

  • n. 1 posto assistente linguistico (codice FA32);
  • n. 24 posti assistente ai servizi di supporto (codice FT35);
  • n. 6 posti assistente per l’alimentazione e la ristorazione (codice FT36);
  • n. 77 posti assistente ai servizi di vigilanza (codice FT37);
  • n. 9 posti assistente sanitario (codice FS41);
  • n. 61 posti assistente tecnico per l’informatica (codice FT45);
  • n. 3 assistente tecnico per i sistemi informativi (codiceFT46);
  • n. 135 posti assistente tecnico per i sistemi elettrici ed elettromeccanici (codice FT47);
  • n. 81 posti assistente tecnico per la cartografia e la grafica (codice FT48);
  • n. 34 posti assistente tecnico chimico-fisico (codice FT49);
  • n. 10 posti assistente tecnico artificiere (codice FT50);
  • n.113 posti assistente tecnico per l’edilizia e le manutenzioni (codiceFT51);
  • n. 52 posti assistente tecnico (codice FT52);
  • n. 127 posti assistente tecnico per l’elettronica, l’optoelettronica e le telecomunicazioni (codice FT53);
  • n. 130 posti assistente tecnico per le lavorazioni (codice FT54).

N. 313 unità di personale non dirigenziale a tempo indeterminato, da inquadrare nell’Area funzionale III, fascia retributiva F1, nel profilo di Funzionario, nei ruoli del personale civile del Ministero della Difesa, secondo la seguente ripartizione:

  • n. 31 posti funzionario linguistico (codice FA02);
  • n. 8 posti funzionario interprete traduttore (codice FA03);
  • n. 18 posti funzionario tecnico per l’informatica (codice FT10);
  • n. 2 posti funzionario tecnico per i sistemi informativi (codice FT11);
  • n. 22 posti funzionario tecnico per la cartografia (codice FT12);
  • n. 15 posti funzionario tecnico per la biologia, la chimica e la fisica (codice FT13);
  • n. 48 posti funzionario tecnico per l’ edilizia (codice FT14);
  • n. 22 posti funzionario tecnico per l’elettronica, l’optoelettronica e le telecomunicazioni (codice FT15);
  • n. 22 posti funzionario tecnico per i sistemi elettrici ed elettromeccanici (codice FT16);
  • n. 2 posti funzionario tecnico per la nautica (codice FT17);
  • n. 64 posti funzionario tecnico per la motoristica e la meccanica (codice FT18);
  • n. 48 posti funzionario specialista tecnico (codice FT19);
  • n. 11 posti funzionario specialista scientifico (codice FT20).

Concorso Ministero della Difesa 2023: i requisiti

Per candidarsi al concorso è necessario essere in possesso dei seguenti requisiti generici:

  • avere un’età non inferiore a diciotto anni;
  • idoneità fisica allo svolgimento delle funzioni cui il concorso si riferisce;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero non essere stati dichiarati decaduti o licenziati da un impiego statale, ai sensi dell’articolo 127, primo comma, lettera d), del testo unico delle disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 10 gennaio 1957, n. 3 e ai sensi delle corrispondenti disposizioni di legge e dei contratti collettivi nazionali di lavoro relativi al personale dei vari comparti;
  • non aver riportato condanne penali, passate in giudicato, per reati che comportano l’interdizione dai pubblici uffici;
  • per i candidati di sesso maschile, posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva secondo la vigente normativa italiana;
  • essere in possesso della condotta incensurabile ai sensi dell’articolo 35, comma 6, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165;
  • possesso del titolo di studio richiesto in base al profilo per il quale ci si candida (si veda di seguito).

Concorso Ministero della Difesa 2023: come fare domanda

La domanda di partecipazione ai concorsi deve essere presentata entro e non oltre  il 28 agosto 2023, scegliendo il bando per il quale si vuole concorrere. Inoltre, è necessario accedere al portale web inPa attraverso credenziali SPID, oppure CIE, CNS o elDAS.

Si ricorda che per partecipare alla selezione, i candidati devono essere muniti di PEC e potranno partecipare al bando solo per un profilo professionale.

Per saperne di più sulle prove, le loro modalità e cosa studiare, si consiglia l’attenta lettura del bando.


Lavoro Sicilia: Eurospin, Decathlon e Primark cercano personale