Catania

Etna Comics 2023, l’inaugurazione: “Una certezza per Catania” [FOTO]

Oggi, 1 giugno 2023, è il giorno inaugurale della 11esima edizione di Etna Comics. Anche la redazione di LiveUnict partecipa all'evento: di seguito, il racconto di alcuni momenti nel corso della cerimonia di apertura del festival.

Si è inaugurata oggi l’11esima edizione di Etna Comics, il festival del fumetto, del gioco e della cultura pop, nella consueta location delle Ciminiere di Catania che ospitano l’evento dal primo anno. Anche stavolta, la redazione di LiveUnict segue la manifestazione. Ecco il racconto dei momenti più salienti dell’inaugurazione.

La cerimonia di apertura

Alle ore 10:00 è avvenuto il taglio del nastro, che ha dato ufficialmente il via al festival 2023, con la presenza del direttore Antonio Mannino, dell’Arcivescovo Monsignor Luigi Renna e delle autorità. Poco dopo, il direttore Antonio Mannino ha rilasciato una dichiarazione ai microfoni di LiveUnict: “Quest’anno la conferma della rinascita dell’edizione 2022, post covid — ha affermato Mannino —. Etna Comics è ormai una certezza della città di Catania, cerchiamo di proteggere questo gioiello“.

Circa un’ ora e mezza dopo, presso la Sala Galatea del centro fieristico è iniziata la cerimonia di apertura, con la presentazione delle varie aree e con la partecipazione dell’autore del manifesto di quest’anno, Milo Manara, e l’autore del manifesto Variant, il giovane artista Davide Paratore.

Advertisements

Sfrutta i vantaggi di Amazon Prime destinati agli studenti e ottieni uno sconto sull'abbonamento tramite LiveUniversity. Iscriviti ora e ottieni tre mesi gratis!

La presenza di Monsignor Renna

A fare visita a Etna Comics, l’Arcivescovo di Catania Monsignor Luigi Renna. In questo caso, la sua presenza è stata utile per discutere sul manifesto di Manara che raffigura Sant’Agata. “Ho ricevuto una telefonata dall’arcivescovado — ha raccontato il direttore Mannino — che si è congratulato per questa opera”.

Per Renna si tratta della seconda volta al festival, e ha colto l’occasione per ribadire l’importanza di questo evento. “Etna Comics è sempre un grande evento culturale che merita attenzione da parte delle istituzioni. Abbiamo visto questa mattina il prefetto, il presidente del consiglio regionale e ci sono anch’io. Questo evento mette a disposizione di tutti la nona arte. E sul manifesto dedicato ad Sant’Agata aggiunge: “Mi complimento per aver scelto l’immagine di Agata, i catanesi si rivolgono a lei chiamandola così, familiarmente. Qui si è voluta sottolineare la sua femminilità — ha continuato Renna —, da sempre Sant’Agata è raffigurata come una donna bella, anche nel momento del martirio. Non dobbiamo mettere da parte l’umano e il divino”.

Una scelta, quella di raffigurare Agata, che avrebbe potuto far storcere il naso ai più radicali, cosa che sembra non si sia verificata. A tal proposito, Monsignor Renna dichiara: “I devoti di Sant’Agata stessi mischiano un po’ sacro e profano. L’immagine rappresentata qui rappresenta tutta la sua bellezza, come nel busto reliquiario; è una continuità e non è assolutamente blasfemo. Viene presentata l’umanità”.

Il manifesto di quest’anno

L’ autore del manifesto principale di Etna Comics 2023, che vede la figura di Agata, è Milo Manara, intervenuto alla cerimonia di apertura presso la Sala Galatea per spiegare il perché di questa scelta. “La fine della storia di Sant’Agata è stata uno sfregio alla sua bellezza, per cui credo che il manifesto possa rappresentare questa femminilità. La violenza, il femminicidio, la molestia mi suscitano un disgusto fisico. Ho voluto esaltare, con Agata, il concetto di bellezza”.

Le aree tematiche

Nel corso della cerimonia di apertura, sono intervenuti anche i responsabili delle diverse aree tematiche, descrivendone brevemente il contenuto e indicando il padiglione e il piano dove poterli trovare.

L’area junior, che si chiama ormai family, un modo di condivisione tra adulti e più piccoli, per poter trasmettere le proprie passioni. Novità di quest’anno una mostra sul mondo astrofisico. L’area vuole “far divertire e far imparare”.

Ospiti d’eccezione nell’area della letteratura fantasy, come Serena Riglietti, prima copertinista di Harry Potter, e anche tante case editrici siciliane.

L’area “altri mondi” è la più stravagante di Etna Comics e l’attrazione più gettonata è sicuramente quella delle Escape Room. Previste, inoltre, attività all’esterno come il tiro con l’arco.

Nell’area games, divertimento per grandi e piccoli. Quest’anno Etna Comics avrà l’onore di ospitare Hasbro con i suoi giochi. Immancabili i giochi di carte e i giochi da tavolo.

Per finire, l’area mostre. Ma quest’anno le esposizioni saranno itineranti e i visitatori potranno ammirare capolavori sparsi per tutta la location delle ciminiere.

Per ulteriori informazioni sulle altre aree, si consiglia di consultare il programma sul sito ufficiale di Etna Comics.

Articolo e foto a cura di Gabriella Ventaloro, Dario Longo e Francesco Portoghese.