Scuola

Scuola, stop emergenza sanitaria ma resta l’isolamento per i positivi

scuola
L'OMS dichiara la fine dell'emergenza pandemica ma i regolamenti, soprattutto sul fronte scuola, rimangono ben precisi.

Giorno 5 maggio 2023, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha ufficialmente dichiarato la fine dell’emergenza sanitaria internazionale data dalla pandemia di Covid-19, iniziata l’11 marzo 2020. Il virus però è purtroppo ancora in circolo e le norme in caso di contagio rimangono ben salde, specialmente sul fronte scuola.

Il direttore della programmazione del Ministero della Salute, Gianni Rezza, ha difatti confermato i regolamenti presenti nella circolare pubblicata dal Ministero il 31 dicembre 2022.

La circolare, valida anche per la scuola, prevede, in caso di positività al Covid-19:

  • per i casi risultati sempre asintomatici o per coloro che non presentano sintomi da almeno 2 giorni, l’isolamento potrà concludersi allo scadere di 5 giorni dal primo test positivo, antigenico o molecolare, o dalla comparsa dei sintomi;
  • per i casi di soggetti immunodepressi, l’isolamento potrà concludersi dopo un periodo di minimo 5 giorni, a fronte di un necessario test, antigenico o molecolare, con risultato negativo.

Il Ministero della Salute, in linea con le regole date dall’OMS, sottolinea la possibilità di frequentare le lezioni scolastiche anche in presenza di una leggera febbre, indossando la mascherina FFP2; al contrario, se la temperatura corporea dovesse essere o superare i 37,5° non sarà possibili recarsi a scuola.

Advertisements

Sfrutta i vantaggi di Amazon Prime destinati agli studenti e ottieni uno sconto sull'abbonamento tramite LiveUniversity. Iscriviti ora e ottieni tre mesi gratis!