Altro

Sicilia, 3 città nella top 5 dell’inflazione: i dati

inflazione
Dati inflazione: sono ben 3 le città siciliane nella top 5 della classifica riguardante l'aumento dei prezzi. Ecco i dati Istat.

In Sicilia i prezzi sono aumentati, e di parecchio. Lo dimostra la classifica stilata dal Codacons in base ai dati Istat che mette in chiaro come questo aumento abbia inciso nelle tasche delle famiglie dell’Isola.

Se il primo posto è occupato dalla Liguria, con il capoluogo Genova, nelle posizioni a seguire c’è tanta Sicilia. Al secondo posto si piazza, infatti, la città di Catania con un tasso del +10,9%, seguita da Palermo (+10,8%). Ed ecco che al quarto posto si va fuori dalla Sicilia con Ravenna, ma l’Isola ritorna a caratterizzare questa classifica chiudendo la top 5 con la città di Messina, con un tasso del +10,3%.

Tuttavia, non è in Sicilia dove l’aumento dei prezzi incide di più per consumi delle famiglie residenti. Se si considera questo parametro, ad occupare la testa della classifica è la città di Milano con una inflazione al 9,9%, pari a +2.687 euro a famiglia.

Aumento che ha avuto minor impatto a Potenza con una inflazione al 6,5%, pari a +1.284 euro annui a nucleo, seguita da Reggio Calabria (+1.475 euro a famiglia) e Catanzaro (+1.494 euro).

Advertisements

Sfrutta i vantaggi di TEMU destinati agli studenti universitari per ottenere un pacchetto buono di 💰100€. Clicca sul link o cerca ⭐️ apd39549 sull'App Temu!

Ecco, di seguito, la classifica completa sull’inflazione, stilata dal Codacons che ha rielaborato i dati Istat:

  • Genova     11,0%            +2.398
  • Catania   10,9%              +2.164
  • Palermo  10,8%              +2.144
  • Ravenna 10,3%              +2.489
  • Messina  10,3%              +1.964
  • Perugia   10,1%              +2.320
  • Milano     9,9%                +2.687
  • Cagliari    9,7%                +1.822
  • Modena   9,6%                +2.320
  • Bari          9,5%               +1.649
  • Trento     9,3%                +2.434
  • Bolzano   9,3%                +2.472
  • Torino      9,3%                +2.139
  • Bologna   9,2%                +2.295
  • Padova    9,1%                +2.118
  • Venezia   9,0%                +2.165
  • Brescia    8,9%                +2.347
  • Firenze    8,9%                +2.076
  • Livorno    8,9%                +2.006
  • Rimini      8,8%                +2.126
  • Verona    8,6%                +2.002
  • Napoli      8,6%                +1.740
  • Campobasso 8,6%         +1.575
  • Reggio Emilia 8,3%      + 2.006
  • Trieste       8,1%             +1.880
  • Catanzaro  8,0%             +1.494
  • Roma      7,9%                +1.850
  • Reggio Calabria 7,9%     +1.475
  • Ancona    7,8%                +1.550
  • Parma     7,6%                +1.836
  • Aosta       7,4%                +1.831
  • Potenza   6,5%                +1.284.