Catania

Catania, dal Codacons esposto su visite specialistiche: “Aprire inchiesta contro Regione”

Il Codacons presenta un esposto alla procura per i gravi ritardi nell'erogazione dei servizi sanitari.

Il Codacons ha presentato un esposto alla Procura di Catania per la lunga lista d’attesa che attanagliano quei cittadini che desiderano ricevere visite mediche ed esami specialistici.

Ancora, il Codacons ha annunciato che nella denuncia allegherà “i casi di gravi ritardi nell’erogazione dei servizi sanitari apparsi in questi giorni sulla stampa locale”, e chiederà di “aprire una inchiesta verso Regione, aziende sanitarie e ospedali per le possibili fattispecie di omissioni di atti d’ufficio, omissione di soccorso e reati contro la salute pubblica”.

Già è stato attivato un servizio sul sito www.codacons.it promosso dall’associazione dei consumatori “fare ottenere a chi è stato costretto a pagare visite ed esami specialistici privati a causa delle lunghe liste d’attesa il rimborso di quanto speso.” Scegliere, infatti, un servizio a pagamento dovrebbe essere una scelta e non una costrizione, come quella che è stata subita da chi aveva necessità di curare la propria salute.

UNIVERSITÀ DI CATANIA