Catania

Catania, maxi sequestro di tonno rosso: il blitz della Guardia Costiera

guardia costiera
La Guardia Costiera ha sequestrato una ingente quantità di tonno al largo di Catania: sul peschereccio fermato presenti anche lavoratori irregolari.

La nave Gregoretti della Guardia Costiera ha sequestrato ieri un imponente quantitativo di tonno rosso nel corso di un’ispezione a un peschereccio al largo di Catania. Gli esemplari di tonno rosso a bordo del peschereccio, pari a 267, erano tutti al di sotto della taglia minima prevista dalle disposizioni vigenti nonché pescati illegalmente in assenza di una quota autorizzata. Il peso totale del pescato sequestrato si aggirava intorno ai 1.100 kg ed è stato portato a Riposto.

Inoltre, a bordo del peschereccio sono stati individuati e sequestrati anche 6 esemplari di pesci spada tagliati in pezzi, in modo da rendere più complessa la misurazione della loro lunghezza e tentare di eludere la sanzione prevista dalla normativa in materia di sottomisura nel caso in cui il peschereccio fosse stato sottoposto a controllo. Il prodotto sequestrato è stato interamente devoluto in beneficienza.

Le sanzioni elevate sono pari a 33.333 euro per la pesca illegale del tonno sottomisura e 2.667 per la mancata compilazione del logbook, vale a dire il giornale di bordo. Infine dal controllo dei documenti di bordo è emersa anche l’irregolare presenza di due membri d’equipaggio sul peschereccio.

UNIVERSITÀ DI CATANIA