In Copertina Scuola

I migliori licei a Catania e provincia: le classifiche 2022

classi del Liceo
Arriva, per gli studenti delle scuole medie, il momento di scegliere il liceo: ma quali sono i migliori nel Catanese? A chiarirlo la nuova edizione di Eduscopio, ora online.

Per molti studenti del Catanese è ormai giunto l’ultimo anno di scuola media. Inizia ora un periodo caratterizzato da confronti e ricerca di informazioni, atto a compiere quella che poi si andrà a rivelare una delle scelte che caratterizzeranno, almeno in una fase iniziale, la vita dei prossimi almeno cinque anni: quella del liceo. Se la scelta dell’indirizzo dipende solamente dall’inclinazione dello studente, la scelta della scuola in sé, tuttavia, non si rivela sempre facile: è legittimo, dunque, chiedersi quali siano i migliori licei a Catania e provincia.

Fortunatamente, ad aiutare nella scelta interviene l’edizione 2022/23 di Eduscopio (gruppo di lavoro della Fondazione Agnelli) che, come spiegato dalla piattaforma stessa, “avvalendosi dei dati amministrativi relativi alle carriere universitarie e lavorative dei singoli diplomati raccolti dai Ministeri competenti, valuta gli esiti successivi della formazione secondaria per trarne delle indicazioni di qualità sull’offerta formativa delle scuole da cui essi provengono”.

Come funziona la classifica Eduscopio?

Si esplicita, in primo luogo, che le posizioni in classifica sono “frutto” di quattro importanti parametri:

  • la percentuale dei diplomati in regola;
  • la media dei voti degli studenti;
  • la media dei crediti ottenuti;
  • l’indice FGA, che, come spiegato dalla piattaforma, “mette insieme la Media dei Voti e i Crediti Ottenuti normalizzati in una scala che va da 0 a 100, dando un peso pari al 50% ad ognuno dei due indicatori”.

L’edizione 2022/23 della classifica, stilata dai ricercatori della Fondazione Agnelli, ha preso in considerazione tre anni scolastici (2016/17,2017/18,2018/19), analizzando i risultati di circa 1.289.000 studenti diplomatisi presso scuole secondarie di II grado e paritarie in circa 7.7000 indirizzi di studio.

Una volta effettuato l’accesso sulla piattaforma, genitori e studenti dovranno cliccare sulla sezione di ricerca: per individuare i risultati più utili, gli interessati dovranno digitare l’area d’interesse, specificando anche quanto si è disposti a spostarsi, da un minimo di 10 ad un massimo di 30 chilometri.


 I migliori istituti tecnici e professionali di Catania e provincia: le classifiche 2022


I migliori licei classici a Catania e provincia

Seguendo il percorso sopra citato e scegliendo di allargare il campo fino a 30 chilometri, ecco che sarà possibile consultare i migliori licei presenti nel Catanese.

Partendo dai licei classici, è possibile notare come salga sul podio di una classifica formata da 12 scuole il “Giovanni Verga” di Adrano, con un FGA di 73.65. Lo seguono il Liceo “San Giuseppe” di Catania, con un FGA di 71.86 ma con un’altissima percentuale di diplomati in regola (91,4%) e, infine, e quello “Gulli e Pennisi” di Acireale, con un FGA di poco più basso (71.31).

Licei scientifici e scientifici – Scienze applicate

Su un elenco di ben 18 scuole, il Liceo “Archimede” di Acireale, con un indice FGA di 77.45 si rivela essere il miglior scientifico del Catanese; viene superato, in termini di percentuale di diplomati in regola (81,7%) dal “Galileo Galilei” di Catania, che però si trova al secondo posto per FGA (73.33). Chiude invece il podio il Liceo “Giovanni Verga” di Adrano, con un FGA di 72.63. Menzione speciale per il “Concetto Marchesi” di Mascalucia, invece, in decima posizione ma con la più alta percentuale di diplomati in regola (83,1%).

Per quanto riguarda i licei scientifici ad indirizzo Scienze applicate, invece, la classifica si rivela essere più minuta: è infatti formata da solamente sei scuole. Se anche stavolta il Liceo “Archimede” di Acireale domina la classifica, con un FGA di 71.86, è stavolta seguito dal “Fermi” di Paternò (FGA di 70.44) e dal “Leonardo” di Giarre (FGA di 70.17). Supera tutti, invece, in termine di percentuale di diplomati in regola (81,5%), il “Giovanni Verga” di Adrano.

Scienze umane e Scienze umane – indirizzo Economico sociale

Secondo la nuova edizione di Eduscopio, la città di Catania spicca per Licei a indirizzo Scienze umane: in prima e seconda posizione, di fatto, figurano il “Giuseppe Lombardo Radice” con FGA di 57.52 e il “Giuseppina Turrisi Colonna” con FGA di 55.88; va a chiudere la classifica il “Regina Elena” di Acireale con un FGA di 55.73, ma con la percentuale di diplomati in regola più alta del podio: ben il 63.6%.

Per quel che concerne l’indirizzo Economico sociale, invece, l’ultimo supera il primo: sale sul podio il “Regina Elena” di Acireale, con un indice FGA di 51.48. Resta sempre secondo il “Giuseppina Turrisi Colonna”, con un indice FGA più basso di poco più di un punto (50.25), mentre chiude al terzo posto il “Michele Amari” di Giarre, anch’esso con un indice FGA più basso (48.01), ma con una percentuale di diplomati in regola molto più alta (59.3%).

I migliori licei linguistici a Catania e provincia

E per quanto concerne i migliori licei linguistici a Catania e provincia? Sale nuovamente sul gradino più alto il Liceo “Archimede” di Acireale, con un indice FGA di 72.06, seguito dal “Galileo Galilei” di Catania (FGA di 67.98 ma una percentuale di diplomati in regola pari al 76,7%) e dal “Giovanni Verga” di Adrano (FGA di 65.4).

Licei artistici

Si giunge infine alla classifica dei migliori licei artistici a Catania e provinciaunicum tra i vari ordinamenti sopra menzionati, la piattaforma Eduscopio segnala come vengano considerati solamente i dati relativi agli studenti dell’Artistico laureatisi all’università, e non coloro i quali hanno scelto il percorso dell’Accademia delle Belle Arti. Di conseguenza, solamente per questa classifica, non figurano indici o percentuali ma vengono segnalati, nel raggio di 30 km, i licei artistici presenti nel capoluogo etneo, e non solo.

A proposito dell'autore

Cristina Maya Rao

Classe '97, frequenta il corso di Laurea Magistrale in Scienze del Testo per le Professioni Digitali. Ama parlare di storia e cultura siciliana, ma anche di musica, arte, astronomia ed eventi: mentre scrive, impara sempre qualcosa di nuovo.

Università di Catania