Catania

Scoperta agenzia di scommesse illegale nel Catanese: multe per 550mila euro

adm
Il gestore è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria. I dettagli.

Scattati nuovi controlli, ad opera di funzionari dell’Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli di Palermo, con l’obiettivo di individuare eventuali violazioni in materia di giochi e di scommesse sportive online non autorizzate. In seguito alle verifiche, sono stati sequestrati 10 personal computer usati per attività di gioco illegale.

I funzionari sono intervenuti per accertare la regolarità delle scommesse effettuate all’interno di un Centro elaborazione dati (Ced) di Paternò, in provincia di Catania: così è stata scoperta una vera e propria agenzia di scommesse illegale, in quanto sprovvista della concessione di Adm, oltre che  dell’autorizzazione della Questura.

È emerso che 2 computer venivano utilizzati dal gestore per effettuare scommesse sportive non autorizzate, tramite un sito internet estero. Altri 10 dispositivi, di cui è stato verificato il funzionamento, venivano usati per i giochi da casinò online: poiché non rispondenti alle caratteristiche degli apparecchi autorizzati da Adm, sono stati sottoposti sequestro amministrativo.

Il gestore è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria e sanzionato per 550.000 euro: una somma, quest’ultima, che potrebbe ridursi ad una da 110.000 euro ma solo nel caso in cui si procedesse al pagamento entro sessanta giorni.

Disposto il recupero dell’imposta evasa sulle scommesse che verrà accertata successivamente dall’ufficio Adm competente per territorio.

Università di Catania