Catania

Coppia aggredisce l’ex compagno di lei con una spranga: due denunce nel Catanese

Immagine di repertorio
Un uomo e una donna sono stati denunciati dal Commissariato di Adrano per aver aggredito l'ex compagno di lei con una spranga in metallo, colpendolo ripetutamente e con violenza.

Un uomo di 31 anni e una donna di 39 sono stati denunciati in stato di libertà in seguito ad violenta aggressione con lesioni attuata nei confronti dell’ex compagno della donna.

Gli eventi si sono svolti lo scorso 22 settembre, quando la coppia incriminata ha organizzato una sorta di trappola ai danni dell’ex compagno della donna. Infatti, il 31enne e la 39enne, legati da una relazione sentimentale, avevano organizzato un piano per punire l’ex di lei, probabilmente colpevole di occasionali attenzioni non gradite. Secondo le ricostruzioni, la donna avrebbe invitato l’ex a raggiungerla in tarda serata presso una località isolata di Adrano, dove l’uomo è stato prima rassicurato dalla pacata presenza della donna. Tuttavia, sul luogo si era appostato anche il nuovo compagno della donna il quale, approfittando dell’oscurità e del luogo a quell’ora particolarmente isolato, avrebbe colto la vittima di sorpresa per poi aggredirlo con inaudita violenza insieme alla donna, colpendolo ripetutamente con una spranga in metallo.

Nonostante tutto, la vittima è riuscita a sottrarsi all’agguato con difficoltà, raggiungendo sanguinante la propria autovettura per darsi alla fuga, rifugiandosi presso dei familiari dove è stato richiesto l’intervento delle Forze dell’Ordine.

Ad intervenire è stato il personale del Commissariato di Adrano che, constatando le condizioni dell’uomo ha allertato il personale del 118 per fornire le cure alla vittima, ormai in stato confusionale, e per condurlo presso l’ospedale di Biancavilla per ulteriori accertamenti. Dopo le opportune indagini per ricostruire con esattezza l’identità degli aggressori, le modalità dell’agguato e le esatte responsabilità della coppia, i due sono poi stati deferiti alla competente Autorità Giudiziaria, in quanto indagati per il reato di lesioni aggravate in concorso.

Università di Catania