Politica

Candidato siciliano che aveva inneggiato a Hitler verso l’elezione alla Camera

calogero pisano
Verso l'elezione alla Camera il candidato siciliano che aveva inneggiato a Hitler. Era stato sospeso da Fdi dopo che erano stati scoperti vecchi post su FB.

Sarà quasi certamente eletto alla Camera, nel collegio uninominale di Agrigento, il candidato della coalizione di centrodestra Calogero Pisano, al centro di una dura polemica a pochi giorni dal voto per avere pubblicato in passato alcuni post sui social con parole di apprezzamento per Adolf Hitler, oltre che di sostegno per Vladimir Putin.

Pisano, coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia ad Agrigento, era stato sospeso “con effetto immediato” da tutti gli incarichi nel partito guidato da Giorgia Meloni prima di dimettersi dal partito dopo avere chiesto scusa “per quei post indegni che a distanza di anni, giudico indegni” aggiungendo di “non voler trascinare Fratelli d’Italia in situazioni imbarazzanti”.

Quando mancano meno di cento seggi ancora da scrutinare Pisano è avanti di quasi dieci punti (37,8% contro il 28,4%) rispetto al candidato del M5s Filippo Perconti.

Università di Catania