Politica

Elezioni: affluenza in Sicilia al 48,62%, ma un Comune sfiora l’80%

affluenza
Elezioni regionali 2022: l'affluenza in Sicilia è al 48,62%, un dato negativo ma che fa registrare un miglioramento rispetto al 2017. Un Comune sfiora l'80%.

In Sicilia per le elezioni regionali ha votato il 48,62% degli elettori. Alle precedenti regionali nel 2017 aveva votato il 46,75%. Lo si legge nel report dell’ufficio elettorale della Regione. Su 4.627.146 elettori sono andati alle urne 2.249.870. Alle precedenti regionali su 4.661.111 elettori avevano votato 2.179.185.

La provincia con la maggiore affluenza è Messina col 53,4% (alle precedenti il 51,75%), quella con la minore partecipazione è Enna col 39,99% (alle precedenti 37,68%). In Sicilia per le elezioni politiche ha votato il 57,35 degli elettori contro il 62,76 delle precedenti consultazioni alla Camera e al 62,98% al Senato. L’affluenza è in calo di più del 5%. La provincia con la più alta affluenza è quella di Messina col 62,36 % quella con la più bassa è Ragusa col 52,7%.

A Palermo ha votato il 54,65% degli elettori contro il 60,42% delle precedenti elezioni, a Catania il 55,18% contro il 59,78%. La differenza delle percentuali dei votanti è stata spiegata dalla Regione perché è da considerare che “la base elettorale per le regionali è diversa da quella per le politiche, perché lo Stato non considera gli elettori esteri che non hanno optato per il voto per corrispondenza”.

Elezioni, un Comune in Sicilia raggiunge l’80% di affluenza

È Contessa Entellina il Comune dove si è registrata l’affluenza più alta in Sicilia per il voto alle Politiche, quasi l’80% (per la precisione il 79,18%).

A fare da traino nel comune di origine arbresh, la comunità albanese, è stata certamente la candidatura alle regionali nelle liste del Pd del sindaco Leonardo Spera, che è anche presidente di Anci Sicilia giovani.

Università di Catania