Tecnologia e Social

Instagram, “parental control” disponibile anche nell’app per foto

Instagram, parental control: la funzione sarà presto disponibile anche per l'applicazione fotografica. Ecco tutte le novità in merito per quanto riguarda questa nuova funzionalità.

Instagram, “parental control”: la nuova funzione della nota app per foto di casa Meta sarà un’ottima notizia per i genitori. Infatti, attraverso questa nuova funzionalità del noto social fotografico, i genitori potranno tenere sotto controllo l’uso dell’applicazione da parte dei propri figli. Ecco tutte le novità in merito a questa funzione e alla sua attivazione.

Instagram: parental control

Il “parental control” è la funzione che viene utilizzata su diversi devices elettronici per permettere il loro uso da parte dei più piccoli sotto monitoraggio di un adulto. Nel caso di Instagram, questa funzione avrà lo stesso scopo e in particolare permetterà ai genitori di utenti minorenni di verificare la quantità di tempo di utilizzo del social da parte dei figli, o anche di impostare dei limiti di utilizzo o delle pause prestabilite.

Inoltre, i genitori potranno anche avere sotto controllo i followers dei loro figli e i profili seguiti, e la funzione permetterà anche di ricevere una notifica nel caso in cui i piccoli utenti dovessero segnalare un post o un account.

IG: esperimento parental control

La nuova funzione Instagram “parental control” non è una totale novità per tutti gli utenti del noto social. Infatti, negli Stati Uniti è già attiva da marzo di quest’anno ed è già stata testato il modello di “collaborazione genitori-figli”. Infatti, per attivare la funzione, i genitori hanno dovuto inviare un invito ai figli per dare l’autorizzazione ad attivare il monitoraggio.

Come funziona e limiti

Per attivare la funzione Instagram “parental control”, si dovrà accedere alla sezione “Impostazioni” e poi cliccare su “Supervisione”. In questo modo, i figli riceveranno la notifica per poter accettare o meno la richiesta di monitoraggio. Sono previsti anche dei limiti a questa funzione:

  • Eliminazione istantanea della funzione al compimento dei 18 anni;
  • Divieto di accesso alla cronologia delle ricerche;
  • Divieto di visualizzare i messaggi privati;
  • Divieto di visualizzazione della pubblicazione dei post se l’account del figlio non è pubblico o se il genitore non lo segue;
  • Divieto di eliminare l’account o modificare la password.

Università di Catania