Catania

Catania, uomo fermato poiché sospetto: aveva i documenti falsi

volante polizia
Un uomo a Catania è stato fermato durante la scorsa notte poiché ha insospettito gli agenti di Polizia e successivamente condotto in carcere poiché vigeva a suo carico un'ordinanza di custodia cautelare.

Nel corso della notte personale delle volanti, impegnato nell’attività di controllo del territorio, ha fermato in Piazza Duomo un individuo sospetto. L’uomo, privo di documenti di identificazione, forniva generalità che a seguito di accertamenti esperiti in sala operativa risultavano false. Pertanto, veniva invitato dagli agenti a salire sull’auto di servizio per poter procedere ad un controllo più approfondito in Questura.

Costui improvvisamente tentava di fuggire appiedato, ma veniva bloccato dopo alcune decine di metri. Poiché continuava a dimenarsi nel tentativo di divincolarsi si rendeva necessario l’uso parziale del taser, che veniva estratto mostrando l’arco voltaico. A quel punto il soggetto si calmava ed era possibile procedere alla sua perquisizione e al successivo foto-segnalamento. Si è  appurata l’esistenza a suo carico di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere con ordine di esecuzione del 18 agosto u.s.

A seguito di tutti gli adempimenti di rito, l’uomo, un catanese di anni 26, veniva condotto in carcere e, altresì, deferito all’AG per i reati di false dichiarazioni sulla propria identità e possesso ingiustificato di chiavi alterati e/o grimaldelli poiché trovato in possesso di uno spadino.