Attualità

Bonus trasporti pubblici 2022: come fare domanda

bonus 60 euro trasporti
Bonus trasporti pubblici 2022: tutte le informazioni su come richiedere e quali sono i requisiti per ottenere l'agevolazione per la mobilità pubblica predisposta dal Governo.

Bonus trasporti pubblici 2022: si tratta di un aiuto economico per ovviare agli aumenti che subiscono le famiglie italiane, previsto per settembre 2022 e rivolto a studenti e lavoratori aventi un reddito inferiore a 35.000 euro.

Bonus trasporti pubblici 2022: cos’è e a chi spetta

Il bonus trasporti pubblici 2022, ideato per far fronte all’aumento delle spese del carburante in seguito alla crisi in Ucraina, mitigando i costi di trasporto, consiste in una misura introdotta nel Decreto Aiuti 2022, che è stata presentata dal Ministro del lavoro e da quello per la mobilità nella conferenza stampa di ieri 28 luglio 2022.

Si tratta di un contributo pari a 60 euro valido per i trasporti pubblici, erogato una tantum a studenti e lavoratori aventi un reddito personale ai fini IRPEF inferiore ai 35.000 euro ed è riconosciuto una sola volta fino a dicembre 2022.

Advertisements

Sfrutta i vantaggi di Amazon Prime destinati agli studenti e ottieni uno sconto sull'abbonamento tramite LiveUniversity. Iscriviti ora e ottieni tre mesi gratis!

I requisiti necessari, dunque, ai fini della richiesta del bonus trasporti pubblici:

  • essere in possesso di un reddito personale ai fini IRPEF inferiore ai 35.000 euro dichiarato nell’anno 2021;
  • aver attivato o essere in procinto di sottoscrivere abbonamenti per i servizi di trasporto pubblico.

Come funziona il bonus trasporti 2022

Il Governo italiano attiverà, quindi, questo bonus che è volto esclusivamente all’acquisto di abbonamenti per i servizi di trasporto pubblico locale, regionale, interregionale, nonché per il trasporto ferroviario nazionale, valido fino a dicembre 2022.

Il valore massimo del bonus arriva a coprire il 100% delle spese per l’acquisto o il rinnovo di abbonamenti per i trasporti pubblici, ma non può superare il limite dei 60 euro. Nello specifico: se l’abbonamento costa di più, sarà necessario pagare la differenza. Il bonus trasporto ha apposto il nominativo del beneficiario ed è disponibile per l’acquisto di un solo abbonamento.

Inoltre, non è cedibile, non costituisce fonte di reddito e non rileva ai fini del computo del valore dell’indicatore ISEE, né a fini previdenziali o assistenziali.

Come richiedere l’importo

Per poter richiedere il bonus trasporti pubblici 2022 è necessario presentare una domanda apposita. La richiesta per per il bonus trasporti da 60 euro è da effettuare online tramite il sito ufficiale dell’agevolazione predisposto dal Governo. Attraverso l’avvio e il completamento della procedura telematica citata sarà possibile avere l’erogazione del servizio.